Movimento 5 Stelle

autobus a fuoco

Dopo stop del governo alla legge

Trasporto locale, tutti contro tutti: dure accuse dai 5 Stelle. Ma i tempi per la gara si allungano

I consiglieri regionali pentastellati tornano alla carica e chiedono una seduta monotematica dell'assise di via IV Novembre: "L'assessore ai Trasporti ha fallito". Dito puntato anche contro il governatore Toma e la ditta Larivera. Ma la legge è stata bocciata per un emendamento sui contratti ponte presentato proprio dai Cinquestelle: "La Giunta regionale aveva dato parere positivo", si giustificano Greco e i suoi colleghi che chiedono chiarezza anche sul blocco dei treni sulla linea Campobasso-Venafro dal 15 marzo a causa dei lavori di elettrificazione.

consiglio comunale senza opposizione Campobasso

Comune di campobasso

Quasi 1 mln per le case famiglia, 500mila euro al trasporto: ok dal Consiglio. Opposizione assente

Mentre le minoranze danno forfait considerando irregolare la convocazione della seduta, la maggioranza M5S approva la variazione al bilancio. La principale novità è l'aumento dei fondi erogati a favore delle strutture che ospitano i minori allontanati dalle famiglie problematiche: attualmente il Comune, che ha deciso di rivolgersi alla Procura dei minori, sostiene le spese per circa 50 ragazzi pagando per ciascuno di loro da un minimo di 60 euro fino ad un massimo di 170 euro al giorno.

parlamento

La riforma

Meno parlamentari, il Molise paga il conto: cancellato un seggio alla Camera. Il taglio aumenta il rischio ‘scippi’

La riforma è legge dopo l'approvazione con 553 voti favorevoli. Ma cosa cambia per la nostra regione? Il Molise perde il seggio assegnato con il sistema proporzionale, in pratica quello che nel 2018 ha consentito a Giusy Occhionero di entrare a Montecitorio. Ad ogni modo la riforma è solo l'ultima novità all'interno della progressiva riduzione della rappresentanza: la nostra regione ha già perso un deputato nel 2005, con l'entrata in vigore della legge Calderoli. Senza dimenticare i meccanismi politici che 'regolano' la scelta dei candidati e dei seggi: in alcuni casi il Molise ha perso i propri eletti in Parlamento per scelte compiute 'dall'alto' come avvenne nel 2006 a Rosario De Matteis.