molise

Corso nazionale termoli giovani gruppi movida assembramenti

Il monitoraggio

Rt molisano in deciso peggioramento, ma ancora sotto l’1. La nostra regione resta ‘gialla’

L'Rt nazionale, dopo 5 settimane, scende sotto la soglia critica essendo 0.97. Il Molise resta nella zona gialla, quella con minori restrizioni, ma rimane sempre tra quei territori con rischio moderato ma con alto rischio di progredire verso un rischio alto. E il valore minimo dell'Rt è passato da 0.46 a 0.97 (per poco sotto l'1). Ma la stima puntuale è all'1.38, ed è il valore più alto d'Italia

small talk

Turismo è cultura

Small talk, il Molise che c’è e non vuole diventare vecchio diventa il ‘set’ per raccontare la sua cultura video

Dj set, musica, danza, cultura, storia: nasce il progetto culturale a cura di Mario Scatolone e Charles Papa con uno staff di professionisti che in viaggio per la regione ha scoperto peculiarità e caratteristiche del territorio valorizzandole in chiave del tutto innovativa. Questa mattina - 21 gennaio - la presentazione con l’assessore regionale Vincenzo Cotugno, nel pomeriggio (dalle ore 18) la seconda puntata del format

corso termoli giorno arancione

Italia a colori

Il Molise resta in zona gialla, Rt in calo. Ma nel Paese aumenta il rischio di epidemia incontrollata

In bilico fino all'ultimo, il Molise in base ai dati del monitoraggio della Cabina di Regia è tra le poche regioni in giallo. In giornata ci saranno le ordinanze del Ministro Speranza che ufficializzeranno i colori per ogni regione ma la nostra, in base al valore di Rt e al livello di rischio (classificato come moderato), è tra quelle con minori restrizioni. L'andamento generale dell'epidemia nel Paese è in deciso peggioramento

scorie nucleari

Pubblicata la mappa

Nucleare, scelte le 67 aree idonee per il Deposito Radioattivo Nazionale. Il Molise non c’è

Nella notte è stato tolto il segreto - dopo 6 anni - all'elenco dei siti idonei a ospitare il Deposito Nazionale dei rifiuti radioattivi italiani. Sogin, la società che si occupa dello smantellamento delle vecchie centrali, ha ufficializzato la mappa, nella quale non figura il Molise contrariamente ai timori prospettati negli anni scorsi, quando l'area tra Termoli e Campomarino era stata inserita come possibile candidata al sito di stoccaggio delle scorie del nucleare.