metanodotto

 Montecilfone rinvenimento archeologico

Montecilfone

Dagli scavi per il metanodotto una scoperta archeologica: insediamento preistorico eccezionale, c’è anche la sepoltura di un infante

Una scoperta straordinaria vicino il cimitero comunale, fatta durante gli scavi per il tracciato del gasdotto Larino-Chieti: gli archeologi diretti dalla Sovrintendenza hanno trovato una stratificazione complessa, che abbraccia un arco cronologico dalla preistoria all’età medievale. Tra i rinvenimenti più entusiasmanti un edificio templare di età romana, due fornaci a pianta rettangolare, la sepoltura di un infante, con corredo vascolare e con due ovini, databile all’età eneolitica, periodo della Preistoria di transizione tra l’età della pietra levigata e l’età del bronzo. Il sindaco Giorgio Manes annuncia di essere già al lavoro per la valorizzazione del sito, che non comprometterà i lavori per la realizzazione del metanodotto.

scavi necropoli metanodotto

Scavi sensazionali

Scoperti un antico tempio romano ad Altilia e due necropoli principesche in BassoMolise foto video

Conferenza stampa questa mattina - 15 ottobre - a palazzo Japoce dove sono stati illustrati gli esiti degli ultimi scavi archeologici a Sepino e in Basso Molise. "Gli studiosi dovranno rivedere il quadro delle conoscenze sugli insediamenti in età preistorica e protostorica nella zona del Basso Molise", le parole della sovrintendente Dora Catalano. Particolarmente sorprendenti le scoperte tra Montenero e Montecilfone dove sono state scoperte tombe principesche