Quantcast

malati covid

Lavori fermi al padiglione covid del Cardarelli

Il piano sulle terapie intensive

“Costi troppo alti”, battuta d’arresto per la Torre Covid. Altri 6 mesi di indagini sui tanti morti in ospedale

Sarebbero saliti a 9 milioni i costi necessari per riconvertire l'ex hospice dell'ospedale del capoluogo che avrebbe dovuto ospitare altri 14 posti di Terapia Intensiva. "Il progetto non è stato accantonato, ma va rivisto", spiega il commissario alla sanità nonchè presidente della Regione Donato Toma. "E' stato sforato il budget assegnato e abbiamo le Rianimazioni mobili inutilizzate perchè manca il personale". Intanto i giudici del Tribunale di Campobasso hanno accolto la richiesta della Procura a cui si erano rivolti i familiari delle vittime covid: si indagherà per altri 6 mesi, poi l'inchiesta potrebbe avere una svolta o essere archiviata

Ambulanze ospedale Cardarelli Campobasso

Il piano inviato al ministero

Covid, approvato il Programma operativo per la gestione dell’emergenza: sanità flessibile in vista di nuove ondate

Tra i primi atti della struttura commissariale guidata da Flori Degrassi c'è il piano per fronteggiare la pandemia da Sars-cov-2: nelle 76 pagine inviate al Ministero della Salute vengono definiti il ruolo degli ospedali, i posti letto e la funzione dei privati e introdotta l'assistenza 'proattiva' con 30 infermieri. "Ci sarà una continua revisione della rete ospedaliera in modo da fronteggiare al meglio il rischio di successive ondate".

Consegna moduli terapia intensiva ospedale Cardarelli

L'emergenza sanitaria

Dopo la sostituzione dei vecchi tubi, nuovo serbatoio per l’impianto di ossigeno dei reparti Covid: 100mila euro per il potenziamento

Sarà eseguito un altro intervento sull'impianto di ossigeno nell'hub covid di Campobasso che è stato sostituito nelle scorse settimane: è quanto prevede una determina dello scorso 2 aprile del tecnico manutentore dell'Asrem. "In previsione di ulteriori afflussi di pazienti covid", si legge nel documento, gli impianti attualmente presenti "non avrebbero la capacità di sopperire agli attuali elevati consumi".

Ospedale, Termoli, San Timoteo, pronto soccorso

Termoli

Prima volta in Molise con gli anticorpi monoclonali: coppia bassomolisana curata al San Timoteo

Oggi, lunedì in Albis, l’equipe di Medicina d’Urgenza ha somministrato gli anticorpi in flebo a moglie e marito, entrambi col Covid, in trattamento ambulatoriale. La terapia è durata un paio d’ore e non sono stati riscontrati effetti collaterali. I pazienti residenti a Santa Croce di Magliano dopo l’osservazione sono stati rimandati a casa dove saranno seguiti ora dal medico di base. E’ la prima volta che in Molise si effettua questo tipo di cura dopo l’approvazione del documento di indirizzo lo scorso 30 marzo.