Lega

Calenda e Romagnuolo

Verso la crisi?

Toma bersaglio delle dissidenti: “Il pesce puzza dalla testa”. La maggioranza rischia di schiantarsi sul bilancio video

Soffiano di nuovo venti di burrasca all'interno della coalizione di centrodestra: ai mal di pancia dovuti al mancato cambio di Mazzuto in Giunta regionale si potrebbero intrecciare le manovre per il ruolo di capo del Consiglio regionale. Aida Romagnuolo e Filomena Calenda, sempre più critiche nei confronti del governatore, ora mettono in dubbio il voto sul documento economico, la cui approvazione è cruciale per proseguire la legislatura. "Mazzuto è assessore forse perchè Toma vuole l'appoggio della Lega per andare in Parlamento", accusa la consigliera di Casacalenda.

Donato Toma e Vincenzo Niro treni

Nuovi veleni a palazzo

La superstrada riapre le crepe in maggioranza. Toma ‘sfiducia’ Niro: “Non ne sapevo nulla” video

Lo stop all'infrastruttura depennata dal decreto Milleproroghe riaccende i mal di pancia nella coalizione di centrodestra. Mentre qualcuno sostiene di aver visto circolare il documento martedì scorso in Consiglio regionale, il governatore accusa: "L'emendamento non è roba mia, dovete chiedere all'assessore Niro". Lui: "No comment", poi attacca il parlamentare M5S Antonio Federico e il capogruppo del Micaela Fanelli.

aida e Toma

Tensioni e bilancio in aula

Giunta, Toma non rompe con la Lega e lascia in panchina Aida Romagnuolo. Lei: “Non faccio parte del pollaio”

La verifica sull'operato degli assessori si conclude con un nulla di fatto: l'esponente del Carroccio Luigi Mazzuto resta al suo posto. Domani 13 gennaio in Consiglio regionale, il presidente Donato Toma dovrebbe annunciare solo i nuovi incarichi per gli eletti dopo i colloqui di questi giorni: "Mi fido della parola che mi hanno dato". Probabili deleghe anche per le due consigliere dissidenti, ma dopo il mancato ingresso in Giunta Aida Romagnuolo si prepara a riaprire il fronte.

aida e Toma

Tattiche & strategie

Braccio di ferro tra Toma e la Lega. Aida la ‘pasionaria’ chiede perdono per l’investitura da assessora?

L'incontro tra il commissario del Carroccio e il governatore ha reso bollente il clima politico e non è servito a trovare una soluzione sui nuovi assetti dell'esecutivo regionale: Colla avrebbe minacciato di rompere l'alleanza in Regione e di mettere in crisi anche il governo cittadino termolese. "Non accetto prevaricazioni e avvertimenti da Prima repubblica": la reazione di Toma. A tre giorni dalla fine del tagliando, tutto è in alto mare. Mentre Aida Romagnuolo avrebbe chiesto ai leader leghisti di rientrare nel partito dopo l'espulsione di febbraio.