Quantcast
Iacovino zoom

Testimonianze e diffide

Pazienti covid “morti di stenti”, il comitato denuncia l’inferno in ospedale e prepara la richiesta di accesso agli atti

L’associazione che unisce i familiari delle persone morte col covid al Cardarelli, che ha già raggiunto oltre venti partecipanti, è determinata a ottenere la verità. Cosa è accaduto ai loro cari? Annunciata dall’avvocato Vincenzo Iacovino l’imminente richiesta di accesso agli atti per ricostruire le drammatiche storie di molisani deceduti: “Sono venute meno assistenza e condizioni di ricovero umanamente adeguate”. Sotto accusa anche i dati epidemiologici inviati a Roma.

maria melfi collage

L'inchiesta

Impatto mortale, i familiari di Maria Melfi chiedono accertamenti sul cellulare del conducente. Indagini per omicidio stradale

I figli della coppia – lei deceduta, lui in condizioni critiche – coinvolta nello schianto di sabato pomeriggio sulla Bifernina si sono rivolti ai legali per far luce sull’accaduto e chiedere giustizia. Una perizia cinematica e un controllo informatico sul cellulare dell’indagato, l’uomo alla guida della Tipo contro cui si è schiantata la moto dei coniugi: queste le prime richieste degli avvocati al pm di Campobasso. L’incidente è costato la vita a Maria Melfi, la donna di 51 anni di Morrone del Sannio i cui funerali si sono celebrati martedì. Il marito 58enne Lino sta lottando tra la vita e la morte in un letto della Terapia Intensiva del Cardarelli.