intercettazioni

serpico piazza pulita

Piazza pulita - le intercettazioni

Le ossessioni di “Serpico”, il grande alleato del camorrista. Microspie, localizzatori gps e telefoni: “I figli di p… ascoltano tutto”

Il 32enne molisano a capo del secondo sodalizio che due anni fa ratificò l'accordo con il camorrista per il rifornimento della droga e la suddivisione degli affari, era perseguitato dalla convinzione che "gli sbirri" seguissero i suoi spostamenti e quelli di tutti gli altri. Ciclicamente faceva bonificare la sua auto certo che vi fossero delle "cimici" e in una occasione aveva pagato anche cento euro un "esperto" che gli aveva detto di stare "attento ai tecnici dell'Enel"

giusy-occhionero-139308

L'arresto di nicosia

Mafia, Giusy Occhionero ‘avvertita’ con un messaggio vocale: “Non sbagliare a parlare”

Repubblica ha pubblicato un'intercettazione telefonica: nel messaggio Nicosia, arrestato per associazione mafiosa, si rivolge alla deputata molisana che ieri è stata ascoltata dai magistrati di Palermo come persona informata dei fatti. "Onorevole, non parlare a vanvera, Santo Sacco non sbaglia", dice l'ex collaboratore alla stessa parlamentare di Campomarino riferendosi al braccio destro del boss Matteo Messina Denaro.

Arresti operazione Ares

Le carte dell'operazione ares

Il summit di mafia nel covo di Petacciato e gli accordi per la droga: gli affari dei clan di San Severo in Molise

Nell’ordinanza del Gip di Foggia Francesco Agnino tornano spesso luoghi, nomi e circostanze che legato l’operazione antimafia ‘Ares’ al Molise. Il clan Nardino aveva una base a Petacciato, dove a dicembre del 2015 si tenne un’importante riunione con la batteria rivale dei La Piccirella. I molisani arrestati la settimana scorsa erano specializzati nella vendita della droga al dettaglio, come emerge dalle intercettazioni