infermiere

Sebastian Bruscino

La testimonianza dalla trincea

“Come astronauti, senza bere nè andare in bagno”. Un infermiere molisano in prima linea

Sebastian Bruscino, 33 anni, è del capoluogo ma lavora a Parma, in prima linea per combattere contro il Coronavirus. Ha voluto esternare quello che si prova a “vedere una morte che non ha dignità di essere celebrata, persone che muoiono nel silenzio, lontano dai loro cari e dai loro affetti”. Dolore fisico e morale: “Le mascherine ti piagano il volto dopo tante ore, in quelle condizioni fatichiamo a riconoscerci e così scriviamo il nostro nome sulle divise. Un appello a tutti: restate a casa e godetevi la vostra famiglia”.

trapianto-ospedale-142829

Cronache

Ruba ricette per procurarsi oppiacei, infermiere incastrato dal Nas

Aveva lavorato in una struttura sanitaria del Basso Molise l'operatore sanitario, originario di Sulmona, che dovrà rispondere di furto, truffa aggravata e falso. E' stato sospeso dall'Ordine degli infermieri di Campobasso e Isernia, mentre l'Asrem ne ha bloccato l'assunzione.