inclusione

Maria Antonietta e la sindrome di down

Il 1 maggio

Maria Antonietta, 21 anni e un lavoro nella pizzeria ‘stellata’: quando la sindrome di Down non è un ostacolo

“Non aiutarmi a realizzare un sogno: considerami un lavoratore”: è quello che chiedono i giovani dell’Associazione italiana persone down, che in occasione del 1° maggio tornano a lanciare il loro hashtag #DownLavoro. Oggi flashmob anche a Campobasso. Non un sogno, quello dell’inserimento lavorativo, ma un obiettivo e anche una realtà, come racconta Maria Antonietta che ha superato le sue difficoltà frequentando il centro diurno “Casa nostra” di via Montegrappa dove tanti ragazzi come lei hanno trovato lavoro e soddisfazioni nella società