inchiesta

cardarelli ospedale

Il cardarelli di campobasso

Inchiesta sull’ospedale: indagini su antincendio e sicurezza sismica. “Ci sono carenze, lavori urgenti”

Dopo due anni di attività d'indagine che ha fatto seguito ad un esposto presentato sul nosocomio del capoluogo, gli accertamenti tecnici svolti dal Comando dei vigili del fuoco e dalla Polizia hanno messo in evidenza i primi problemi dell'edificio, la cui costruzione è iniziata negli anni Sessanta e al centro di diversi studi sulla vulnerabilità sismica. "Non ci sono rischi altrimenti avremmo fatto sgomberare la struttura, ma deve essere adeguato con interventi edili e all'impiantistica antincendio".

moto sotto betoniera

Termoli

Schianto mortale in moto, conducente betoniera indagato ma negativo all’alcoltest. Non ci sarà autopsia

La Municipale ha ultimato i primi accertamenti sulla dinamica del sinistro costato la vita alla 24enne Valentina La Porta, che guidava una moto quando è andata a impattare contro la betoniera in via Pertini, a Termoli. Atti consegnati in Procura, che ha deciso di non chiedere l’autopsia. Per la ricostruzione dell’incidente si stanno ascoltando alcuni testimoni: ci sono elementi non ancora completamente chiari.

Valentina La porta incidente e foto

Termoli - lo strazio e la dinamica

Valentina, lo choc e il dolore per la 24enne morta nello schianto in moto. Probabile l’autopsia, indagine dei Vigili Urbani

Solare, cordiale, amava le moto, la libertà e giocava a calcio. Valentina La Porta, barista a San Giacomo degli Schiavoni, ha perso la vita nel terribile schianto sulla sua Naked contro una betoniera. Al vaglio della Polizia Municipale la dinamica dell’incidente, mentre il corpo è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che dovrebbe decidere per l’autopsia.

Bruxelles Toma Micone Di Lucente Fanelli

Inchiesta sulle carte di credito

Regione Molise, carte di credito usate per viaggi di lusso. La Procura cerca riscontri con hotel e ristoranti

Sta facendo rumore il caso delle carte di credito in dotazione a Giunta e dirigenti che possono spendere fino a 45mila euro all’anno per viaggi di rappresentanza al di fuori dello stipendio mensile, che sfiora i 13mila euro lordi. Dopo essersi rivolto ai magistrati, la denuncia social di Greco (5 Stelle) che annuncia una integrazione all’esposto. Intanto l’avvocato della Regione che aveva richiamato la struttura alla legge dicendo che i resoconti delle carte si devono poter visionare non solo è stata trasferita a un altro settore, ma è stata anche multata per 200 euro. La magistratura di Campobasso vuole chiarezza e ha aperto un fascicolo per peculato, truffa e falso. In seguito all’acquisizione della documentazione in via Genova, la polizia giudiziaria sta procedendo ai riscontri con fatture e ricevute emesse da hotel di lusso e ristoranti.