Toma Tartaglione Santone

Luglio di fuoco in regione

Crisi in maggioranza, Toma vuole chiudere i giochi: “Ultimo confronto con Lega e Forza Italia, lunedì le nomine” – PODCAST

Ultimo passaggio con Lega e Forza Italia, poi il presidente della Regione modificherà gli assetti della sua squadra di governo: "E' in programma un bilaterale, poi dopo i chiarimenti procederò agli aggiustamenti delle deleghe e di alcune posizioni consiliari". Salvo sorprese dell'ultima ora, Pallante (Fratelli d'Italia) prenderà il posto del leghista Marone e secondo indiscrezioni dovrebbe avere Personale, Ambiente e Protezione civile. Aida Romagnuolo resta invece a bocca asciutta: "Ho scelto la libertà di dire no adesso per poter dire anche no se sarà necessario in futuro per il bene del Molise".

toma-e-pallante-147146

Bomba o non bomba

La crisi di luglio non è archiviata, Toma prende altro tempo per le deleghe e i dissidenti minacciano l’appoggio esterno

Martedì in Consiglio regionale, se non ci saranno i cambiamenti in Giunta annunciati, tre esponenti della maggioranza che non hanno votato la sfiducia a Toma perché convinti dalla promessa di cambiamento annunceranno l’appoggio esterno al Governatore. Di Lucente, Micone e Aida Romagnuolo, candidata a subentrare a Marone (Lega) sono nuovamente sul piede di guerra.

Consiglio regionale Molise

Valzer in regione

Toma pronto a cambiare la Giunta per la quinta volta: via Marone, dentro Aida Romagnuolo e rimpasto deleghe

Dopo aver incassato la fiducia della coalizione, nelle prossime ore il capo dell'esecutivo formalizzerà nuovi incarichi dando seguito agli impegni presi con la maggioranza che ha minacciato di far cadere il governo. Possibile anche un rimpasto delle deleghe per 'accontentare' i dissidenti, mentre negli ambienti politici la consigliera regionale ex Lega è già considerata assessora in pectore