furto

Umberto di lisio

La tragedia e lo sfregio

Umberto, morto di infarto alla Fiat e derubato di orologio e portafogli. Lettera al ladro: “Coi soldi mangiati una fiorentina, offre mio fratello”

Il suo caso era finito sui giornali il 5 marzo scorso, lo stesso giorno in cui aveva chiuso per covid l’ospedale san Timoteo di Termoli. Alle 8 del mattino di quel giorno Umberto Di Lisio, residente a Montenero di Bisaccia, 49 anni, venne trovato senza vita a terra. Dopo 9 mesi e tantissime ricerche infruttuose, il fratello Gennaro racconta a Primonumero lo sfregio nella tragedia: qualcuno ha derubato Umberto che era già cadavere, sottraendogli un orologio e il portafogli, entrambi mai riconsegnati alla famiglia. E scrive una lettera al ladro: "Spero solo che la legga e sappia che noi sappiamo"