Quantcast

Flashmob

Donato Toma e Matteo Salvini

Venti di guerra nell'ohio d'italia

Strappo della Lega in Molise: si smarca dal centrodestra che protesta unito in tutta Italia

Il 2 giugno la nostra regione non ospiterà la manifestazione unitaria del centrodestra come previsto nel resto del Paese dai tre leader Matteo Salvini, Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi: le forze della coalizione scenderanno in piazza divise, da una parte Forza Italia e Fratelli d'Italia, dall'altra il Carroccio. La rottura è maturata, secondo quanto riferiscono i bene informati, dopo l'epurazione di Luigi Mazzuto dalla giunta regionale guidata da Donato Toma.

Locali chiusi per covid, la manifestazione a Campobasso e Termoli

Covid & economia al collasso

Protesta ‘silenziosa’ dei locali chiusi, boom di adesioni a Campobasso e Termoli: “Non vogliamo morire ma riaprire in sicurezza” fotogallery video

Nel capoluogo molisano oltre ottanta gli esercenti che hanno aderito al flashmob nazionale ‘Risorgiamo Italia’ che ha coinvolto attività di ristorazione, bar, pub, pasticcerie. Ottima anche la risposta dei commercianti di Termoli (27 aderenti). Molti chiedono “sicurezza prima che aiuti economici, senza quella è impossibile ripartire”. E poi il sostegno da parte dello Stato “sulle tasse, da eliminare, sui fondi da trovare per una categoria che era già in difficoltà prima che accadesse tutto questo”.

Squalo blu

Il flashmob in molise

Ristoranti e bar rischiano di fallire: 300 imprenditori protestano. “Riaccendiamo le insegne”

Protesta silente organizzata in tutta Italia dai ristoratori e commercianti ma a Termoli aderiscono anche i balneatori: alle 21 di oggi, 28 aprile, insegne accese anche nella nostra regione. Poi saranno consegnate simbolicamente le chiavi ai sindaci. Lo slogan utilizzato sarà: “Siamo nati per assumere e non per licenziare”. Chiesto l'intervento urgente del governo e della Regione per ridurre le imposte e abolire la tassa per il turismo.