Vertice Prefettura su terremoto

Il governatore smentisce l'on. federico

Terremoto Molise, Toma: “I 2 milioni solo un anticipo”. E sul cratere: “Non ci sarà perimetro: chiunque ha avuto danni sarà indennizzato” foto

Se i sindaci avevano chiesto di non allargare il cratere, il Governatore del Molise individua una strada completamente diversa: “Chi ha subito danni dal terremoto e potrà dimostrare il nesso di causa-effetto sarà risarcito. Non ci sarà un perimetro determinato entro il quale far arrivare i soldi”. Toma difende la sua interlocuzione diretta con la Protezione Civile e il Governo: “I due milioni di euro sono un semplice anticipo perché questo c’era nel capitolo. Ma ci daranno molto di più”. E promette: “Il palazzo pericolante di Guglionesi e i serbatoi di Montecilfone e Tavenna avranno la copertura”

dopo-terremoto-135237

2 milioni per l’emergenza sisma, ecco a cosa serviranno. Pd chiede a Toma sblocco di fondi straordinari foto

L'Onorevole Antonio Federico (M5S) chiarisce che la somma concessa dal Governo servirà a coprire le spese indicate dalla stessa Protezione Civile. "Basta strumentalizzazioni, non si tratta di essere amici o nemici del Molise". Lunedì prossimo il ministro Lezzi in Molise. E intanto i consiglieri Pd Facciolla e Fanelli sollecitano il Governatore a sbloccare risorse straordinarie per i comuni del cratere.