consiglio

toma-e-pallante-147146

Bomba o non bomba

La crisi di luglio non è archiviata, Toma prende altro tempo per le deleghe e i dissidenti minacciano l’appoggio esterno

Martedì in Consiglio regionale, se non ci saranno i cambiamenti in Giunta annunciati, tre esponenti della maggioranza che non hanno votato la sfiducia a Toma perché convinti dalla promessa di cambiamento annunceranno l’appoggio esterno al Governatore. Di Lucente, Micone e Aida Romagnuolo, candidata a subentrare a Marone (Lega) sono nuovamente sul piede di guerra.

Facciolla Fanelli Pd regione

La legge elettorale 2017

“Porte girevoli” in Consiglio, ricorso urgente contro “maggioranza illegittima”. Il Pd vota mozione sfiducia a Toma

Sono 16 i firmatari del ricorso al Tribunale di Campobasso patrocinato da Laura Venittelli e Rita Matticoli, che chiedono di valutare se l'operazione Toma sia in linea con i principi costituzionali. Il Governatore ha chiesto e ottenuto le dimissioni dei suoi 4 assessori interni per blindare voto sul bilancio che andrà in aula domani, lunedì, grazie a una legge elettorale che ha modificato la norma sui consiglieri supplenti. Il Pd il 5 maggio porterà in Consiglio la sfiducia al Governatore.