chemioterapia

Percorso covid ospedale Cardarelli Campobasso

Burocrazia malata

“Io, paziente oncologica ‘rimbalzata’ tra Campobasso e Larino per un farmaco antivomito”

L’episodio è accaduto a una infermiera del capoluogo che denuncia: “Troppa negligenza riscontrata nella farmacia dell’ospedale Cardarelli”. Ha un linfoma e prima di fare la chemio deve per forza prendere il farmaco per evitare gli effetti collaterali: “Sono andata io stessa a Larino per prenderlo ma sono stata rimandata indietro perché mi hanno detto che non potevano darmelo. Non immagino neanche cosa sarebbe potuto accadere se fossi stata più anziana o molto meno in forma”. Alla fine il farmaco le è stato consegnato da un medico all’Asrem.

parrucche-oncologia-148105

Fatta la legge...

Parrucche oncologiche, il rimborso a chi perde i capelli per la chemioterapia bloccato da un cavillo

Nonostante la legge regionale approvata a fine maggio e lo stanziamento di 35mila euro, chi compra una parrucca per coprire la perdita di capelli causata dai farmaci antitumorali non può ancora chiedere il rimborso. Romagnuolo: "Ricevo tante segnalazioni anche da giovani pazienti oncologiche che non possono permettersi questo acquisto, basterebbe mezz'ora per modificare il Bilancio".