centrodestra

aida e Toma

Tensioni e bilancio in aula

Giunta, Toma non rompe con la Lega e lascia in panchina Aida Romagnuolo. Lei: “Non faccio parte del pollaio”

La verifica sull'operato degli assessori si conclude con un nulla di fatto: l'esponente del Carroccio Luigi Mazzuto resta al suo posto. Domani 13 gennaio in Consiglio regionale, il presidente Donato Toma dovrebbe annunciare solo i nuovi incarichi per gli eletti dopo i colloqui di questi giorni: "Mi fido della parola che mi hanno dato". Probabili deleghe anche per le due consigliere dissidenti, ma dopo il mancato ingresso in Giunta Aida Romagnuolo si prepara a riaprire il fronte.

Donato Toma e Vincenzo Niro Regione Molise

Il giorno dopo

La sorpresa sotto l’Albero per Toma, la sua maggioranza non esiste più: “Avete fallito, dimettetevi”

La doppia sconfitta in consiglio regionale sulla riforma del trasporto pubblico locale segna una tappa probabilmente decisiva per la maggioranza che ormai tale non è. Il presidente non sembra avere più i numeri per governare il Molise. Il M5S chiede le dimissioni ma la domanda resta sempre la stessa: i consiglieri, sia di centrodestra che le opposizioni, avranno il coraggio di rinunciare ad altri tre anni e mezzo a oltre 10mila euro al mese?