arresti

Tribunale di Larino

Larino

Caso Torzi, bancarotta non è dimostrata. “Non c’è alcun delitto”: il giudice demolisce l’indagine della Procura e nega arresti e sequestro

Fallimento Microspore ex Sacom: “Non è configurabile alcun delitto di bancarotta fraudolenta e di conseguenza non sussiste nessun ipotesi di autoriciclaggio”. Il gip del tribunale di Larino Federico Scioli chiarissimo nelle motivazioni con le quali respinge la richiesta di arresti domiciliari a carico di Enrico e Gianluigi Torzi come pure la richiesta, sempre avanzata dalla Procura della Repubblica di Larino, di sequestro per equivalente di beni per un milione e 100mila euro.