acquedotto molisano centrale

acquedotto-molisano-centrale-134542

Crisi idriche

La beffa dell’acqua molisana ‘regalata’ a Puglia e Campania mentre in decine di paesi si boccheggia

L'insufficiente approvvigionamento idrico continua a provocare disagi in diversi centri della nostra regione: stasera potrebbe restare a secco anche Guglionesi a causa della rottura della pompa di sollevamento dell'impianto del Liscione. Intanto la 'svendita' delle risorse idriche diventa terreno di scontro politico all'interno della coalizione di centrodestra. Il consigliere regionale di Forza Italia Armandino D'Egidio rilancia: "Ci sono comuni che, pur essendo “adagiati” sulla sorgente, hanno ancora dei problemi di carenza idrica. Prima di tutto deve essere pienamente soddisfatto il territorio molisano e i suoi abitanti".

acquedotto-molisano-centrale-134539

Crisi idriche

Arriva l’estate e manca l’acqua, il Molisano Centrale non ha risolto i problemi. “Colpa di consumi eccessivi”

In questo primo scorcio d’estate diversi Comuni del Basso Molise sono stati costretti a chiusure dell’erogazione idrica di notte e a volte anche di giorno. Da San Martino a Larino, fino a Montenero, già tanti i disagi. Nemmeno l’arrivo dell’acqua dal Matese, ormai disponibile in 11 Comuni, ha risolto gli atavici problemi. “Ma di acqua ne stiamo erogando tanta, sono i consumi ad essere impropri” commenta il presidente di Molise Acque

diga liscione

Il progetto

La Puglia vuole acqua per l’agricoltura, il prelievo dal Liscione fa tremare il Molise: “Quella del Matese non basterà”

E' allarme in provincia di Campobasso per la realizzazione di una condotta che collegherà la diga del Liscione all'invaso di Occhito riversando 50 milioni di metri cubi in più per l’agricoltura dell'area del foggiano. Mentre il Pd, il Movimento 5 stelle e Michele Iorio firmano la mozione che chiede chiarimenti al governatore Toma, crescono i timori tra le popolazioni del basso Molise. Micaela Fanelli: "Preoccupante il silenzio della Regione".