Vincenzo De Marco

Canile di Santo Stefano Campobasso

Campobasso

Canile inaccessibile ai volontari durante il lockdown, bufera su assessore e dirigente. La ditta: “Non è un lager”

Per circa due mesi ai rappresentanti delle associazioni è stato impedito l'accesso alla struttura di Santo Stefano. Il Pd ha acceso i riflettori sull'argomento in Consiglio comunale accusando l'assessore Cretella e il dirigente De Marco: "Non c'erano motivi per vietare l'ingresso ai volontari". Mentre la ditta Segestma che dal 2015 ha in gestione il canile precisa: "Le attività vengono svolte nel pieno rispetto delle regole contrattuali concordate con l'amministrazione e le numerose verifiche ispettive non hanno mai fatto emergere episodi di maltrattamenti"

Canile Santo Stefano

Campobasso

La storia infinita del canile: resta “abusivo” dopo 20 anni e 4 milioni di soldi pubblici spesi

In una lettera al vetriolo inviata in redazione i volontari tornano a denunciare il degrado della struttura di contrada Santo Stefano e il mancato avvio dei lavori necessari per la messa a norma: "I cani andrebbero spostati, manca una regolare autorizzazione sanitaria". Dito puntato sul sindaco Gravina e il dirigente De Marco oltre che sulla ditta campana che ha l'impianto in gestione. L'assessore Cretella prova a mettere una pezza: "Posso assicurare che svolgeremo tutte le verifiche sui lavori e sulla parte gestionale".