Stefano Sabelli

Sguardo 2021

Il lato positivo

Vaffa… 2020, ti confidiamo un segreto: perfino tu ci lasci qualcosa di buono

Auguri a noi tutti: mai come stavolta l’auspicio è di un tempo migliore, che cancelli la paura, lenisca il dolore. Ma basta ricordare che questo è stato un anno terribile: lo sappiamo già e oggi preferiamo concentrarci su quello che di buono rimane. Perché un lato positivo esiste anche nel 2020, e prima del brindisi (a casa) per salutare il 2021, carico di aspettative, vogliamo condividere quello che i 12 mesi appena trascorsi ci lasciano di buono: la bellezza della nostra regione, finalmente riscoperta da noi molisani per primi, il valore della solidarietà, emerso nei mesi difficili della malattia e del lockdown, la sensibilità per la scienza e i suoi protagonisti, che per noi vince qualsiasi sciocco negazionismo, e infine la resistenza culturale e civica. Perciò buon anno, senza dimenticare di portare questi insegnamenti nel futuro.

Teatro del Loto

Il gioiellino

Teatro del Loto, impresa riuscita: murales, mosaici, nuove terrazze e facciate. Il ‘sogno-realtà’ di Stefano Sabelli

Il più bel piccolo teatro d’Italia risplende di nuova luce: nel corso degli ultimi mesi sono stati portati a termine lavori che ne danno un aspetto attraente. L’attore-regista campobassano: “Direi che Ferrazzano può vantare un Fiore di Teatro. Abbiamo cercato di utilizzare, al meglio, norme e leggi che potessero facilitare tale compito. Nel nostro caso: Bonus facciate ed Eco Bonus, come pure Art Bonus e 5x1000”. La speranza è che presto possa essere inaugurato per la seconda volta: “Ci auguriamo che sia possibile con l’arrivo della primavera 2021”.

Stefano Sabelli

Il riconoscimento

Premio ‘Cultura-impresa’: la Cooperativa Teatri Molisani di Stefano Sabelli tra le migliori 22 d’Italia

L’associata di Confcooperative Molise punta a entrare nella top ten. Il regista Stefano Sabelli: “La cosa più bella è che nella nostra categoria siamo tra i migliori quattro”. “Trasformare il Teatro del Loto da contenitore d'arte in opera d‟arte in sé”. Con questa splendida motivazione e con un progetto a dir poco accattivante, la società cooperativa sociale TeatriMolisani, che gestisce tutte le attività del Teatro e della Compagnia del Loto, è rientrata nella short-list finalista di 22 progetti.

Moli land Fulvio Venditti luongo

Guglionesi - anche i molisani nel loro piccolo s’incazzano

Dalla regione che non esiste alla regione sulla vetta del mondo (e che fa ridere): Moli Land sdogana i luoghi comuni a teatro foto

Inizio scoppiettante per la stagione del Teatro Fulvio con Enzo Luongo e Pippo Venditti che mettono in scena una irriverente e divertentissima carrellata di vizi locali, strafalcioni, rovesciamento di luoghi comuni passando al microscopio gioie e dolori della regione che non esisteva e che incredibilmente è stata catapultata al centro del mondo. Battute a raffica, tra giornalismo e cabaret. E tante risate di un pubblico coinvolto e numeroso.