stefano brienza

Operazione Lungomare

Droga in molise

“Lungomare”, interrogatori e silenzi davanti al Gip: ci sono 12mila pagine da leggere

Molti avvocati che si stanno avvicendando nelle udienze di convalida tra carcere e tribunale, hanno suggerito ai loro assistiti di tacere avvalendosi della “facoltà di non rispondere” per avere il tempo utile a spulciare documenti e atti per approntare eventuali ricorsi rispetto alla pesante accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico e alla detenzione di sostanze stupefacenti che inchioda 39 persone