Roberto Di Baggio

Toma e Di Baggio

Il rimpasto dopo le trattative

Toma ‘salva’ la Lega: Marone resta nella nuova Giunta. Pallante assessore ai Trasporti, Di Baggio sottosegretario video

Dopo una nottata di trattative il presidente della Regione ha chiuso il cerchio e questa mattina - 21 luglio - ha firmato i decreti di nomina degli esponenti della sua squadra di governo. La new entry è il sottosegretario Quintino Pallante, designato assessore ai Trasporti e all'Energia. Toma scontenta Forza Italia che perde un rappresentante nell'esecutivo e i dissidenti che avevano chiesto l'estromissione del Carroccio e le deleghe.

Kit esami di maturità

Ai nastri di partenza

Esami di maturità ai tempi del Covid: “Insegnanti sottoposti a tampone e distribuiti kit igienico-sanitari”

Mercoledì 17 giugno si partirà con gli orali che coinvolgeranno circa tremila studenti molisani. L’assessore all’istruzione, Roberto Di Baggio: “Come Regione Molise abbiamo voluto dare il massimo per essere vicini a studenti e docenti, per garantire la sicurezza a tutti”. Saranno distribuiti mascherine e gel disinfettanti a docenti e studenti impegnati nei prossimi giorni.

Toma e Cotugno

Politica

Toma rinomina i 4 assessori dimissionari ma non assegna le deleghe. Tiberio lascia

Nessuna sorpresa sui componenti dell'esecutivo regionale nel decreto pubblicato oggi pomeriggio, 3 maggio, sul sito della Regione Molise. Il presidente Toma ha designato anche Vincenzo Cotugno suo vice, mentre l'assessore 'pro tempore' Maurizio Tiberio ha rassegnato le dimissioni dopo soli 14 giorni di mandato. La Lega resta fuori: "La quinta casella è sospesa, con la Lega stiamo ragionando".

giunta-toma-143309

Nessun colpo di scena

Toma riconferma i suoi 4 assessori interni ma apre il fronte con Salvini: l’esponente leghista escluso dalla Giunta

Nessun colpo di scena nell’operazione di ricomposizione del governo regionale: il presidente Donato Toma alla fine ha rimesso al proprio posto Vincenzo Cotugno, Vincenzo Niro, Nicola Cavaliere e Roberto Di Baggio che lo scorso 16 aprile, alla vigilia della sessione dedicata al bilancio in consiglio regionale, avevano rassegnato le dimissioni. L’unico fuori dei giochi è attualmente l'ex coordinatore regionale del Carroccio, titolare della delega al Lavoro, che per ora il governatore avrebbe deciso di non assegnare. Domani la pubblicazione dei decreti di nomina degli assessori