Quantcast

Pino Ruta

area destinata Lidl zona industriale Campobasso

Campobasso - colle delle api

Guerra in tribunale per il terreno tra i due centri commerciali: chi la vince potrà costruire un mega discount

I fratelli Potito divisi sul progetto di riqualificazione dell'area commerciale che sta tra 'Pianeta' e 'Monforte' dove dovrebbe sorgere un nuovo maxi punto vendita del supermercato Lidl. Il Consiglio di Stato ha parzialmente rivisto la decisione del Tar che aveva bloccato l'iniziativa imprenditoriale ma continua lo scontro nella famiglia di imprenditori sulla proprietà del terreno. Insomma, la guerra giudiziaria non è ancora finita. Dalla riqualificazione prevista la città ci guadagnerebbe parcheggi e infrastrutture stradali tra il bar Europa e le Casermette, il punto più abbandonato tra i due centri commerciali del capoluogo.

Scarabeo e Tedeschi

Politica in fibrillazione

Consiglieri supplenti, punto e a capo: il Tar respinge il ricorso per difetto di giurisdizione

Prima vittoria davanti ai giudici amministrativi del presidente Donato Toma: Antonio Tedeschi e Massimiliano Scarabeo, estromessi lo scorso aprile, non rientranno in Consiglio regionale. In attesa di capire se si rivolgeranno al giudice ordinario, i due politici venafrani osservano l'ingarbugliata situazione politica regionale: se passasse la sfiducia e si tornasse al voto, entrambi potrebbero rimettersi in gioco e presentarsi agli elettori.

udienza Tar sanità commissario Giustini

La battaglia davanti ai giudici

Sanità, guerra al commissario con due ricorsi. La Regione ci prova davanti al Tar, ma confida nella Corte Costituzionale

Il 6 marzo discusso il ricorso del Governatore Donato Toma contro la delibera del Consiglio dei Ministri che sancisce la incompatibilità tra carica politica e ruolo tecnico per la riorganizzazione della sanità in default. Intanto ufficializzata la partecipazione del Molise al ricorso delle Regioni che si sentono espropriate dei loro poteri e che si rivolgeranno alla Suprema Corte contro la decisione del governo sui commissari ad acta, che al Molise costano 300mila euro all’anno.