Nicola Felice

ospedale-termoli-varie-132224

Salvare il salvabile

Nel Patto per la Salute sparisce la modifica salva-Molise. Appello alla politica: agire subito, basta fumo negli occhi

Il 5 dicembre il documento dei Ministeri salute e Finanze potrebbe già essere approvato. La nuova bozza però ha depennato l’articolo 16, che prevedeva la possibilità di rivedere il decreto ministeriale del 2015 (Balduzzi) che limita fortemente i servizi sanitari in Molise. Il presidente Toma e i rappresentanti parlamentari sono chiamati ora a mettere in pratica quello che dicono di voler fare, e cioè dare al territorio la possibilità di avere una sanità dignitosa. Una strada esiste.

ospedale-san-timoteo-151740

Ospedali nel caos

Il Punto nascite sparisce dal Piano Sanitario: non si partorirà più a Termoli. Otorino, 1500 in lista d’attesa

Nel nuovo Piano Operativo Sanitario del Molise, depositato a Roma ma ancora "segreto", drastico ridimensionamento di tutti gli ospedali molisani tranne il Cardarelli di campobasso. La denuncia del Comitato San Timoteo: il reparto di Ginecologia di Termoli non esiste più nel nuovo Piano Operativo in fase di ultimazione. Il fatto che non sia stato fatto nemmeno il concorso da primario suffraga una indiscrezione che i vertici Asrem non hanno smentito. Nicola Felice delinea un quadro fosco per il futuro della sanità locale. E il reparto di Otorino muore, malgrado la petizione. Con lo spauracchio che il Molise possa dover restituire finanche i fondi della solidarietà delle altre regioni.

Manifestazione contro la chiusura del Punto Nascita

Richieste alla politica

Sanità e Punto Nascite, “dopo le promesse nulla è stato fatto”. Il Comitato chiede di tenere fede agli impegni

Nonostante i buoni propositi e i proclami nulla è stato fatto in un settore cardine e in grave difficoltà: come il servizio sanitario regionale. Il Comitato San Timoteo chiede di uscire dall’ “oscurantismo” e chiede alla classe dirigente, “in primis ai Sindaci e al Consiglio regionale, di assolvere ai propri compiti e dare immediata attuazione a quanto già disposto”. Intanto secondo le indiscrezioni nella bozza del Piano Operativo Sanitario dei prossimi 3 anni non ci sarebbe il Punto Nascite del San Timoteo, per il quale il ricorso si discuterà il 23 settembre. "Ma la soluzione deve essere politica, non giudiziaria".