Quantcast
Maria Centracchio medaglia olimpiadi

La medaglia a tokyo

Il Molise che esiste e “mena”, l’impresa unica e storica di Maria Centracchio. Ieri e oggi, i nostri olimpionici video

Il bronzo della judoka isernina è un unicum nella storia dei molisani che hanno preso parte all’evento a cinque cerchi. E mette in luce la forza di volontà di ferro dell’atleta. Prima della partenza per Tokyo ci confessò: “Il judo non è matematica, il mio obiettivo è viverla con gioia dando sempre il massimo. E chissà che non riesca a fare qualcosa di bello”. Oggi le sue parole rilasciate alla Rai riempiono il cuore: “Ho dimostrato che anche i molisani sanno picchiare forte, orgogliosa di rappresentare la mia terra”. Le ragazze del basket 3x3 di Capobianco fuori a testa alta ai quarti di finale.

Maria Centracchio judo olimpiadi

Storia di sport e di vita

Maria Centracchio, il judo e la favola Olimpiadi: “Io, caparbia e combattente. Chissà che non arrivi qualcosa di bello…”

La judoka isernina, 26 anni, è la prima donna molisana a partecipare alla competizione a cinque cerchi e ha un grazie speciale: “A mio padre, ci capiamo con uno sguardo”. Bernardo Centracchio è un’istituzione nelle arti marziali molisane ed è sempre stato al fianco della figlia. L’atleta racconta i momenti in cui tutto è diventato realtà: “E’ stato un momento di sollievo, di grande gioia, si è coronato il sogno di una vita”.