toma-e-pallante-147146

Bomba o non bomba

La crisi di luglio non è archiviata, Toma prende altro tempo per le deleghe e i dissidenti minacciano l’appoggio esterno

Martedì in Consiglio regionale, se non ci saranno i cambiamenti in Giunta annunciati, tre esponenti della maggioranza che non hanno votato la sfiducia a Toma perché convinti dalla promessa di cambiamento annunceranno l’appoggio esterno al Governatore. Di Lucente, Micone e Aida Romagnuolo, candidata a subentrare a Marone (Lega) sono nuovamente sul piede di guerra.

Salvini e Tramontano

Giochi di potere & giro di boa

Salvini-Toma, trattativa per un posto in Giunta. ‘Sfida’ tra due consiglieri comunali ma la crisi della Lega si aggrava

Alberto Tramontano o Alessandro Pascale: uno dei due esponenti della Lega del capoluogo potrebbe essere nominato al posto di Luigi Mazzuto all'interno della giunta regionale guidata da Donato Toma che questa mattina - 5 giugno - ha incontrato in un riservatissimo summit il leader del partito Matteo Salvini e il commissario Jari Colla. Intanto c'è un nuovo addio tra le fila della Lega: il primo dei non eletti in Consiglio regionale Domenico Ciccarella ha deciso di andar via. "Non mi rispecchio più in questi valori, mi sembrano tanti caproni impazziti assetati di potere"