Quantcast

Giovancarmine Mancini

Isernia Amministrative

Isernia

Top & flop dopo il voto: Raimondo e Mancini big di consensi. Sorpresa Volt e Isernia Futura (con la guida di due donne)

Al di là dei risultati più o meno positivi delle liste presentate dai partiti più grandi, a Isernia hanno raccolto consensi forse inattesi le formazioni esordienti come quelle che erano schierate con Piero Castrataro. E poi c'è chi ha confermato la propria 'potenza di fuoco' come Forza Italia (tra i più votati Linda Dall'Olio e Cesare Pietrangelo, vicini ad Aldo Patriciello) e Alleanza per il futuro. Infine, una curiosità: tra i candidati in corsa nella Lega c'era anche Bernardo Centracchio, il padre della medaglia di bronzo a Tokyo nel judo, che però ha raggranellato solo 18 preferenze. Male anche l'ex assessore Eugenio Kniahynicki , il consigliere uscente M5S Mino Bottiglieri e l'avvocato Oreste Scurti

Domenico Marinelli

Il carrozzone/1

Comunità montane, servono ancora? Il commissario: “Io, vittima per 1100 euro al mese. Senza di noi si rischia crisi dei rifiuti”

Il 30 giugno scadrà l'ennesima proroga dell'incarico ai quattro commissari liquidatori delle dieci comunità montane del Molise che da un decennio la politica dice di voler sopprimere. Gli enti inutili per eccellenza sono ancora alle prese con problemi di ricollocazione del personale, con mutui e debiti, in più la legge che dovrebbe riformarli non c'è ancora. La più importante, la Molise Centrale, è anche titolare delle autorizzazioni per l'impianto di smaltimento rifiuti di Montagano che serve oltre cinquanta comuni e anche il capoluogo di regione. Lavori, appalti, tariffe: tutto passa per la scrivania dell'avvocato Domenico Marinelli che in questa intervista spiega perché non possiamo fare a meno del più bistrattato carrozzone del Molise. E sulla discarica avverte: "Tra un anno sarà satura"