Francesca Vignale

infettivologi

Il caso termoli

L’infettivologa: “Importante ricostruire la catena di contatti. Per contrarre il virus non basta essere stati in ospedale”

Abbiamo chiesto a una dottoressa specializzata in Malattie Infettive, alle prese in questi giorni con l’emergenza coronavirus, di darci indicazioni sul livello di rischio dei tanti termolesi e bassomolisani che nei giorni scorsi si sono recati al San Timoteo di Termoli per visite, esami, passaggi in Pronto Soccorso. “Si può stare relativamente tranquilli – spiega l’infettivologa Francesca Vignale – perché se gli operatori sanitari in servizio erano asintomatici avevano una carica virale molto bassa. Per ammalarsi occorre un contatto stretto e diretto”.

ambulanza-e-protezione-civile-141480

Tra timori e nuove misure

Coronavirus, i test si fanno al Cardarelli. La paura intasa le linee del 118: “Non chiamate”. Pd chiede chiarezza a Toma

Il centralino dell'emergenza sanitaria preso d'assalto da cittadini che chiedono informazioni sul Covid-19. Si rischia di mandare in tilt la linea e la raccomandazione è di telefonare esclusivamente per motivi seri. Intanto i consiglieri regionali del Partito democratico Micaela Fanelli e Vittorino Facciolla hanno presentato una interpellanza urgente che sarà discussa domani - 24 febbraio - in Consiglio regionale.