donato toma

Toma e Contucci

Veleni e spaccature

La sconfitta dei dissidenti e la vittoria della candidata di Toma: il voto riaccende i veleni nel centrodestra

Il risultato delle Amministrative fa scattare la resa dei conti nel centrodestra molisano che ha vinto solo a Montenero di Bisaccia, dove Simona Contucci è stata apertamente sostenuta dal presidente della Regione. Delusione a Bojano e Agnone, dove sono stati sconfitti i candidati appoggiati da Gianluca Cefaratti, Salvatore Micone e Andrea di Lucente, tre esponenti del cosiddetto gruppo dei 'dissidenti'. "Questo centrodestra è lacerato, basta con le vecchie logiche", il commento del consigliere dei Popolari.

Cardarelli percorso covid

La sanità & il virus

Seconda ondata più vicina, i nodi da sciogliere: dall’ospedale covid alla scadenza dei contratti per 135 operatori

Gli infermieri e gli oss assunti lo scorso marzo a partita Iva rivendicano la stabilizzazione, ma il direttore dell'Asrem Oreste Florenzano frena sulla proroga dei contratti: "Tutto dipende dal perdurare dell'emergenza e dai relativi finanziamenti dello Stato. Non è possibile nelle procedure concorsuali prevedere binari particolari per chi magari ha svolto attività a partita Iva". In ritardo invece i bandi per adeguare i tre ospedali di Campobasso, Isernia e Termoli sulla base del piano emergenza covid approvato dal Ministero a luglio.

Autobus covid

Tra incognite e timori

Trasporto scolastico, più autobus e biglietti on line. Ma Toma invita i genitori ad accompagnare i figli in auto video

15mila studenti utilizzano il trasporto pubblico per andare a scuola che in Molise riaprirà il 14 settembre. Mentre la Regione annuncia le ultime misure, crescono i timori degli autisti sulla capienza dei mezzi: "Se guidiamo gli autobus, non possiamo controllare se i ragazzi restano al loro posto e indossano la mascherina". Invece l'assessore Pallante ipotizza due scenari: "Non abbiamo ancora deciso se prevedere una forma di premialità per chi utilizza la biglietteria on line o un costo aggiuntivo per chi si avvale del sistema tradizionale"

Toma e Rosa Socci

Cultura & tradizioni

Una figura ad hoc per promuovere il folklore: Toma nomina la prof Rosa Socci

L'insegnante del liceo artistico 'Manzù' nonchè presidente della Polifonica Monforte è stata designata dal governo regionale per un incarico a titolo gratuito, ma che conferma il suo ruolo in questo segmento della cultura cittadina. "Ringrazio il presidente Toma e tutta la Giunta, questo è un riconoscimento anche in memoria di mio padre", il commento di Rosa Socci.