Armandino D'Egidio

Toma e Contucci

Veleni e spaccature

La sconfitta dei dissidenti e la vittoria della candidata di Toma: il voto riaccende i veleni nel centrodestra

Il risultato delle Amministrative fa scattare la resa dei conti nel centrodestra molisano che ha vinto solo a Montenero di Bisaccia, dove Simona Contucci è stata apertamente sostenuta dal presidente della Regione. Delusione a Bojano e Agnone, dove sono stati sconfitti i candidati appoggiati da Gianluca Cefaratti, Salvatore Micone e Andrea di Lucente, tre esponenti del cosiddetto gruppo dei 'dissidenti'. "Questo centrodestra è lacerato, basta con le vecchie logiche", il commento del consigliere dei Popolari.

Bojano Ruscetta sindaco

Elezioni comunali

L’ex preside Ruscetta nuovo sindaco di Bojano. Tonfo dei big del centrodestra matesino

Superata la sfidante appoggiata dal presidente del Consiglio Micone e dal 'patricielliano' Gianluca Cefaratti, consigliere regionale. Sostenuto da Armandino D'Egidio (Forza Italia), l'ex dirigente scolastico commenta: "Sono emozionato, abbiamo vinto perché la cittadinanza aveva voglia di cambiare. Ci siamo proposti con le nostre idee e con il garbo che ci contraddistingue".

Cardarelli percorso covid

La sanità & il virus

Seconda ondata più vicina, i nodi da sciogliere: dall’ospedale covid alla scadenza dei contratti per 135 operatori

Gli infermieri e gli oss assunti lo scorso marzo a partita Iva rivendicano la stabilizzazione, ma il direttore dell'Asrem Oreste Florenzano frena sulla proroga dei contratti: "Tutto dipende dal perdurare dell'emergenza e dai relativi finanziamenti dello Stato. Non è possibile nelle procedure concorsuali prevedere binari particolari per chi magari ha svolto attività a partita Iva". In ritardo invece i bandi per adeguare i tre ospedali di Campobasso, Isernia e Termoli sulla base del piano emergenza covid approvato dal Ministero a luglio.

trabucco mare termoli

Turismo a picco sul mare

Trabucchi, qualcosa si muove: il Molise prova a seguire l’Abruzzo per costruirli e farne ristoranti

Approvata in terza commissione dopo la relazione del presidente Armandino D'Egidio e della vice Aida Romagnuolo, la norma deve solo superare l'approvazione dell'assise regionale. Sono previste sei nuove strutture che non dovranno superare gli 80 metri quadrati di superficie. E per il futuro non si esclude un gemellaggio con la costa abruzzese resa famosa proprio dai cosiddetti "ragni colossali"