Quantcast

Angelo Primiani

L’inceneritore di Campobasso

Effetto pandemia

Smaltire tamponi e siringhe fuori regione costa troppo. Ora Asrem vuole riaccendere il suo inceneritore spento tre anni fa

Tra gli incalcolabili effetti della pandemia anche una sovrapproduzione di rifiuti sanitari che hanno spinto l’azienda sanitaria a voler riattivare il servizio interrotto nel 2018. Pubblicato un avviso per la ricerca della ditta che progetterà, costruirà e gestirà il sistema di raccolta e termodistruzione nell’impianto che si trova di fronte all’ospedale Cardarelli di Campobasso.

Toma Micone Cefaratti

Il voto sul pos

Toma affonda sulla sanità: maggioranza battuta, il Consiglio sconfessa il Piano operativo adottato dal presidente

Il centrodestra non riesce a salvare Donato Toma che in mattinata aveva provato a 'bloccare' la riunione dedicata al Programma operativo 2019-2021 ricevendo lo stop dell'Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale. Mentre Iorio e Fanelli denunciano l'illegittimità costituzionale del Pos, Cefaratti lancia accuse a Toma ("Occorreva più coraggio e confronto") e poi abbandona l'Aula al momento del voto. La sua assenza e l'astensione di Micone si rivelano decisive: la mozione delle opposizioni passa con 10 sì e 9 no.

Covid medici ospedale corsia

L'affondo del consigliere primiani

Nuove assunzioni negli ospedali: per il M5S sono “fumo negli occhi”

Il consigliere regionale Angelo Primiani, coi numeri alla mano, fa le pulci al commissario Donato Toma e al direttore generale dell'Asrem, Oreste Florenzano. "Rispetto al vecchio piano assunzionale 2018/2020 sono state fatte meno assunzioni di quelle previste". Poi svela un 'magheggio': "Incrociando i dati relativi ai contratti a tempo determinato, è chiaro come siano conteggiati i singoli contratti firmati, anche se si tratta di più rinnovi per la stessa persona. Un effetto moltiplicatore che non fornisce un quadro realistico della perdurante carenza di personale medico-sanitarie tant’è che le nostre corsie sono sempre state in affanno".

Angelo Primiani

Consiglio regionale

Punture d’insetto, farmaci salvavita non saranno più a pagamento. C’è promessa della Regione

La Regione Molise è l'unica in Italia a non essersi ancora pronunciata sulle modalità di rimborso dei vaccini consigliati alle persone allergiche alle punture di api, vespe e calabroni. E così la terapia salvavita che fino a quattro anni fa era gratuita è diventata a pagamento. Il consigliere Primiani (M5S) ha ottenuto l'approvazione di una mozione che impegna il governo regionale ad accollarsi la spesa per questi farmaci.