Angelo Giustini

Sanità tavolo Prefettura medici carenti Giustini Scafarto

Vertice in prefettura

Ospedali senza medici, emergenza infinita. Nuove assunzioni a rilento: “Si rischia la paralisi” foto video

Lo stop allo sciopero dei camici bianchi proclamato dalle sigle sindacali è l'unico risultato concreto ottenuto dopo la riunione di tre ore che questa mattina (4 febbraio) si è svolta in Prefettura a Campobasso alla presenza del commissario alla sanità Angelo Giustini e del commissario Asrem Maria Virginia Scafarto. Solo a marzo sarà espletato il concorso per anestesisti, la cui carenza ha costretto a rinviare nelle scorse settimane gli interventi programmati al San Timoteo e al Veneziale. All'ospedale di Termoli sarà tamponata l'emergenza grazie all'entrata in servizio di un giovane dottore in Pronto Soccorso.

viaggio-nel-cardarelli-154949

Sanità & polemiche

Anche i medici bocciano il nuovo Piano operativo. E il Consiglio regionale chiede modifica al Balduzzi

Anche il sindacato dei medici protesta: "Con questo Pos viene abolita la sanità molisana: non si garantiscono i livelli essenziali di assistenza". Intanto scintille e polemiche durante la riunione di palazzo D'Aimmo dedicata alla sanità: approvati due ordini del giorno. M5S contesta: "Troppo poco, ma pure dai commissari non abbiamo ricevuto tutte le risposte che ci aspettavamo".

Commissari in Consiglio regionale

Videointerviste a tutti i protagonisti

Piano Sanitario triennale svelato col contagocce dai commissari. Toma chiede deroga al Balduzzi fotogallery

Poche le informazioni dettagliate fornite dai tecnici Giustini e Grossi sul nuovo Pos: "Non possiamo rivelare troppi dettagli, è ancora al vaglio dei Ministeri. Ad ogni modo è una prosecuzione del Piano 2015-2018", si limitano a dire. "Con una mobilità passiva così alta e una popolazione di soli 300mila abitanti, sarebbe bastato anche l'ospedale unico". Intanto il governatore Toma prepara la controffensiva: chiesta la deroga al decreto Balduzzi

Giustini Grossi

Consiglio regionale

Tasse dei cittadini non versate per la sanità, spesa di 80 mln per pagare i molisani che si curano fuori

In Consiglio regionale l'audizione dei commissari alla sanità Angelo Giustini e Ida Grossi che hanno fatto il punto dopo un anno di lavoro e annunciato l'impianto del Programma operativo sanitario 2019-2021. Popolazione anziana ed elevata mobilità passiva gli elementi chiave del piano che è al vaglio del Ministero e del Tavolo tecnico. L'intervento dei tecnici si trasforma in un duro atto di accusa nei confronti della Regione Molise: 28 milioni di imposte pagate dai molisani non sono finite nel capitolo sanità. Il presidente Toma partecipa alla seduta ma va via dopo pochi minuti.