Pesche

ambulanza ospedale Cardarelli

Gli aggiornamenti

Covid, guariscono due kosovari di Pesche. Terzo giorno senza contagi

Due buone notizie oggi in Molise sul fronte dell'epidemia legata al Sars-cov-2. In particolare si tira un sospiro di sollievo a Pesche, dove risiedono le due persone dichiarate ufficialmente guarite, ma si continua a sperare per il capo famiglia che è ancora ricoverato nel reparto di Malattie infettive dell'ospedale Cardarelli di Campobasso

Malattie Infettive ospedale Cardarelli Campobasso

Aggiornamenti covid

In Molise secondo focolaio di importazione. 3 positivi rientrati dal Kosovo residenti a Pesche. Stabile il cluster venezuelano

Mentre si apprendono notizie incoraggianti da Campobasso, dove non si registrano nuovi contagi, la nostra regione fa i conti con un altro cluster, localizzato questa volta nel piccolo centro della provincia di Isernia dove vive una numerosa comunità di nazionalità kosovara: una famiglia rientrata da poco da uno dei paesi inseriti nella lista nera dal Governo che ha bloccato i collegamenti dal 16 luglio.

liscione toma

Il rilancio del molise

6,5 milioni per il Liscione, 4 per gli scavi e si punta al porto di Termoli: linee per Croazia e Albania

La Regione ha deliberato i fondi per la valorizzazione delle strade che racchiudono l’invaso e destinate a trasformarsi in percorsi panoramici, di osservazione e luoghi di attrazione. Stanziate risorse per i siti archeologici di Guglionesi, Sant’Elia a Pianisi, Agnone, Pesche, Venafro e San Giuliano del Sannio e Toma annuncia: “Stiamo lavorando anche sul porto termolese, abbiamo già richiesto i collegamenti”

Unimol studenti

La storia

Servizio mensa più costoso per studentessa universitaria sorda: “Mi sento discriminata”

La denuncia di una ragazza disabile che frequenta la Facoltà di Pesche: sotto accusa l’Esu Molise, l’ente che si occupa dei servizi agevolati agli studenti per conto dell’Università. "Ho scoperto di essere stata esclusa dal servizio di ristorazione a tariffa agevolata e costretta a pagare 8 euro invece di 3,30 euro per l’intero pasto", la sua lettera. "Per segnalare il problema, mi sono svegliata all'alba per venire a Campobasso e ho trovato gli uffici chiusi".