Quantcast

Busso

Cane avvelenato a Busso

Via alle bonifiche

La strage dei cani di Busso: altro sospetto avvelenamento, indagini in corso

Questa mattina - 7 giugno - sono iniziate le operazioni di bonifica in paese dopo il ritrovamento di una cagnolina morta per un sospetto avvelenamento, come riferito dal veterinario intervenuto ieri assieme ai Carabinieri Forestali, ai volontari dell'associazione Stop Animal Crimes Italia e al sindaco Michele Palmieri. Probabile che l'autore dell'atroce gesto sia la stessa persona che qualche settimana fa aveva ucciso altri animali: il mix di sostanze utilizzato per le esche pare sia lo stesso.

Max e Lunetta cani avvelenati Busso

La mattanza di busso

Max e Lunetta, morti atrocemente col veleno. “Ho denunciato per evitare altre stragi e trovare il colpevole”

Il racconto di Maria, proprietaria di due dei cani avvelenati a Busso: "Max è morto dopo un'ora di agonia. Lunetta era incinta, l'abbiamo trovata priva di vita". La famiglia si è rivolta ai Carabinieri che stanno indagando sullo sconcertante episodio: "Non voglio nemmeno sapere chi sia stato - sottolinea la signora - chi li ha uccisi non ha nemmeno una coscienza. Forse ha voluto fare 'pulizia'...". Anche il sindaco Palmieri annuncia che il Comune si costituirà parte civile in un eventuale processo.