Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Nuovi interni, salottino elegante e più luce: il nuovo look del Bar via Firenze lascia il segno fotogallery

Il locale termolese, che ha riaperto le porte nei giorni scorsi, si presenta al pubblico profondamente ristrutturato, pur conservando lo spirito moderno ed avanguardistico che lo contraddistingue. Aperto fino a sera tardi, frequentatissimo per la colazione della domenica o per l’aperitivo seduti all’esterno, con vista su un giardinetto curato o sulla tv, il bar via Firenze è un bar molto conosciuto in città e viene scelto quotidianamente per festeggiare un compleanno, per un apericena tra amici o per il divertimento del venerdì.

Esistono luoghi che entrano a far parte della società, radicandosi talmente a fondo da divenire parte di ogni famiglia: è il caso del Bar via Firenze che, da più di vent’anni, è il punto di ritrovo di decine di generazioni. Nel corso degli anni il Bar via Firenze è sempre stato un passo avanti rispetto alle tendenze, anticipando le esigenze ed i gusti della clientela ed offrendo servizi aggiuntivi che altri non avevano immaginato.

A voler ripercorrere la storia del Bar via Firenze, longeva insegna dei quartieri Contrada Porticone e San Pietro e Paolo, il capitolo più felice narra le gesta di un locale frequentato a tutte le ore del giorno e della sera, con una scelta variegata in grado di offrire al cliente colazioni, aperitivi e serate, celebre per aver introdotto un servizio di ristorazione in tempi non sospetti.

Un’intuizione che, ben presto, ha permesso al Bar via Firenze di divenire un richiamo per tutta la città e per i paesi limitrofi: persone di ogni età, provenienza e ceto sociale hanno usufruito dei servizi che l’attività mette a disposizione. Al bancone del bar ci siamo passati tutti, almeno una volta nella vita: chi per un caffè o un aperitivo, chi per giocare una schedina, chi per pagare una multa o una bolletta o semplicemente per ricaricare il telefonino, acquistare un pacchetto di sigarette e di caramelle.

Lo storico locale ha riaperto la scorsa settimana offrendo ai suoi clienti una nuova e modernissima veste interna. L’accurato lavoro di ristrutturazione ha ripensato lo spazio che affaccia sulle ampie vetrine su strada, per rilanciare il bar in grande stile: la nuova illuminazione risalta immediatamente grazie ai cento faretti sul soffitto ed alle luci posizionate sulle colonne.

Elementi centrali dello spazio rimangono il banco bar e la zona ludica, che si integrano perfettamente nell’ambiente circostante. Un pavimento tirato a lucido, in cui è perfino possibile specchiarsi, è uno dei punti di forza del locale che accompagna comode sedute e servizi essenziali alla qualità del servizio ed alla disponibilità del personale.

Dunque passato e ambizioni per il futuro che si fondono, partendo dal restyling degli spazi interni, come ci confida il proprietario Manrico Pitardi: “Abbiamo svecchiato il bar, rinnovato l’impiantistica ed il mobilio per restare al passo con i tempi, per dare l’idea di un locale per tutte le ore visto che apriamo alle 5 e chiudiamo verso le 21.30”. Il salottino con poltroncine, nella sala principale, divide lo spazio con sgabelli e tavoli.

A sorprendere, però, è l’esposizione dei liquori e delle birre, ordinatamente esposte su degli scaffali che ne esaltano la forma ed i colori. Proprio il luppolo, tanto amato da tutti, è uno dei punti forti del Bar via Firenze: la birra viene conservata in una speciale cella frigorifera ad una temperatura costante di 18 gradi, che permette di conservare la limpidezza e la carbonazione, evitando gli sbalzi termini ed esaltandone limpidezza e sapore, permettendo così alla birra di lasciare invariate le sue qualità e quel tocco frizzante che solletica il palato. E voi avete già assaggiato la birra del Bar via Firenze? Perfetta sia in estate che in inverno.