Quantcast

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Macellai da 4 generazioni, Pignatelli apre anche a Termoli. “Solo carne di qualità e locale”

Un'attività solida a San Paolo di Civitate ma ora la 'sfida' di Ernesto, giovane 28enne figlio e nipote di macellai, è a Termoli. Lo trovate in via America n. 26

Quando dici Macelleria Pignatelli dici carne di qualità, rigorosamente italiana o meglio (per noi) locale. Ha aperto lo scorso 1 dicembre a Termoli, in via America 26 (dove prima c’era giustappunto una macelleria), il locale gestito da Ernesto, 28 anni, grinta da vendere ed ‘erede’ di una longeva famiglia di macellai originari di San Paolo di Civitate. “Siamo macellai da 4 generazioni: dal mio bisnonno a mio nonno, da mio padre a me. E spero che questa sarà la strada anche di mio figlio!”. Ha le idee chiare Ernesto unite a una passione tramandata di padre in figlio, quella per la carne.

Macelleria Pignatelli

Suo padre ha una macelleria ‘storica’ in Puglia (foto sotto) ma lui, con sua moglie Elisabetta, ha deciso di tentare l’impresa e di aprire un locale tutto suo, lontano dal paese. Andiamo da lui il giorno dopo l’inaugurazione: il locale è ampio, lindo e fresco di ristrutturazione. E gli ‘aggiustamenti’ sono ancora in corso d’opera. “Presto metteremo un monitor dove i clienti in attesa potranno vedere la preparazione di varie ricette”.

macelleria pignatelli san paolo di civitate

La carne, scelta e selezionata, è naturalmente il pezzo forte. Polli, conigli, vitelli, suini: tutti provenienti da piccoli allevamenti che non utilizzano escamotage chimici ma seguono i tempi degli animali e della natura. “Questo pollo – dice indicandolo – non è il pollo bianco che si è abituati a mangiare. Ha un ciclo di 150 giorni alla macellazione, mentre negli allevamenti intensivi il ciclo di vita è di soli 33 giorni e il risultato è una carne piena di ormoni”.

Le provenienze dei prodotti sono tutte del Sud Italia. Per i vitelli/scottona “ci serviamo da sempre in un’azienda di Apricena”, polli e conigli invece sono molisani e arrivano da un allevamento che ha sede a Fossalto, i maiali (la razza, pregiata, è l’antico suino nero lucano) sono originari della Basilicata. Insomma, qui non si troverà mai niente che non sia di provenienza italiana ed Ernesto mostra fiero le certificazioni.

Il pezzo da novanta, quello che piace assolutamente a tutti, è però l’hamburger. “Preparo sia quelli di scottona che quelli di pollo. Anzi, è mia moglie che ogni mattina prepara con le sue mani le salsicce e gli hamburger. Questi ultimi sono favolosi, nulla a che vedere con hamburger stopposi che, una volta messi in padella a cuocere, perdono acqua e si restringono”. In effetti si sciolgono in bocca, non perdono umidità e ciò li rende morbidi e soffici al palato.

Macelleria Pignatelli

E poi bistecche, entrecôte, salsicce (fresche e secche), galline per l’immancabile brodo e tantissimo altro. Di primo o secondo taglio, per tutte le esigenze. Ernesto, a dispetto della giovane età ma già forte dell’esperienza, saprà consigliarvi su cotture e preparazioni. Ci si sente a casa con lui ed Elisabetta, sempre gentili e attenti al cliente.

Macelleria Pignatelli

Natale poi è alle porte, e alla macelleria Pignatelli sono pronti ad ampliare l’offerta culinaria. “Presto avremo il caciocavallo delle nostre mucche podoliche”.

La macelleria fino al 6 gennaio sarà aperta tutti i giorni dal lunedì al sabato con orario continuato dalle 8 alle 19, e anche questa è una comodità se all’ultimo minuto vi accorgete che vi manca il secondo per il pranzo. Dopo l’Epifania il giorno di chiusura feriale sarà il lunedì. Potete trovare Macelleria Pignatelli anche su Facebook e Instagram.

In definitiva basta, in molti casi, una padella rovente. Al resto ci ha già pensato la Macelleria Pignatelli.

Macelleria Pignatelli

Più informazioni su