Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Lg Sub, quando la passione diventa un’azienda con clienti in tutto il mondo. “Vogliamo dare lavoro ai nostri ragazzi”

La passione per la pesca subacquea, un talento innato che gli ha dato la capacità di saper creare prodotti meccanici di estrema cura e precisione. Gianluca Roberti ha miscelato questi due elementi e insieme con sua moglie Luigina Colameo ne ha fatto una solida realtà imprenditoriale che prende il nome di LG Sub, azienda specializzata in prodotti e tecnologie per la pesca in apnea. Dove? In un angolo di quel Molise che sa farsi apprezzare per laboriosità e ingegno, che porta in alto il nome della regione anche fuori dall’Italia.

Lg Sub

L’azienda nasce nel 2006 come Lg Meccanica di precisione facendo automazione per conto terzi nel Nucleo Industriale di Termoli. “Il 2010 è stato un anno molto difficile. Non solo in Italia, ma in tutto il mondo la meccanica era ferma” racconta Luigina nel suo ufficio all’interno del capannone in contrada Colle Rampone, fuori dal centro abitato di Montenero di Bisaccia.

Lg sub

Ma proprio in quell’anno a Gianluca, nato in Germania da genitori molisani e tornato in Molise da ragazzo, si presenta l’occasione di scoprire un mercato al quale non aveva mai pensato prima. Da appassionato di pesca subacquea, praticata persino nelle pause pranzo quando lavorava a Termoli, decide di mettersi a riparare da sé il mulinello del suo fucile da pesca. Quando mostra il lavoro realizzato con le sue mani a un amico ingegnere, questi rimane sbalordito e gli indica subito la strada: “Sul mercato non c’è niente del genere”.

Ma il periodo non è dei migliori e Gianluca mette in un cantuccio l’idea, finché un costruttore di fucili da pesca in legno di Lecce, conoscente del suo amico ingegnere, si presenta da lui con dei fucili da pesca di legno e gli chiede di montarci mulinelli fatti come il suo.

È la svolta che porta alla creazione della Lg Sub, dal settembre 2013 con sede in un capannone appena fuori da Montenero di Bisaccia.

Lg sub

Il mercato dei prodotti e delle tecnologie per la pesca in apnea si rivela proficuo, così la LG Sub brevetta il proprio prodotto. Dai 2mila pezzi annui degli inizi, l’azienda che conta nove dipendenti tutti di Montenero di Bisaccia sforna oggi 9mila pezzi all’anno fra mulinelli, testate, manometri, pistoni, staffe. I fucili da pesca subacquea della Lg Sub sono ormai diventati un marchio di fabbrica nel vero senso della parola, visto che l’azienda ha registrato il marchio nel 2019.

Il primo prototipo di fucile è del 2015 e negli anni la ditta molisana si è specializzata nel produrre fucili subacquei dalla A alla Z, uno pneumatico di altissimo livello, di fattura esclusivamente artigianale, usando materiali di qualità superiore.

Le lavorazioni sono svolte tutte con macchine utensili a controllo numerico, con impugnatura Sensitive Ergonomic, serbatoio ad elevata conicità e processo di annotizzazione a colore dei componenti, in dieci diverse misure, come nessun altro fa, così da coprire qualsiasi esigenza, dalla pesca negli oceani a quella dei laghi, dai fiumi, ai canali, ai nostri mari. Senza dimenticare la possibilità unica di personalizzare il proprio fucile.

Lg Sub

Da tempo l’azienda è protagonista all’Eudi Show, una grande fiera internazionale dedicata alla pesca subacquea. La Lg Meccanica di precisione partecipò per la prima volta proprio nel 2010. Da sconosciuti, quasi intimoriti, senza sapere cosa aspettarsi, Gianluca e Luigina cominciarono a intessere contatti nel mondo della pesca subacquea. L’Eudi show per loro è diventato ormai un’abitudine, tanto che nel febbraio prossimo sarà la loro decima partecipazione e si preparano a festeggiare al meglio.

Nel frattempo hanno varcato i confini nazionali arrivando alla fiera di Valencia nel 2012 e a quella di Atene nel 2014. Il 2020 invece si preannuncia anno importante, visto che dal 6 al 9 febbraio la Lg Sub sarà presente al Moscow Dive Show, principale fiera della subacquea nella capitale della Russia.

Un’occasione importantissima per farsi conoscere e arrivare al mercato russo, per un’azienda che oggi vanta ordini da mezzo mondo: Spagna, Portogallo, Grecia, Francia, Australia, Emirati Arabi, Stati Uniti, Dubai e Polinesia.

Ma mentre l’azienda è ormai un riferimento nel mondo, di certo non dimentica le proprie radici. Il legame con il Molise e Montenero di Bisaccia è forte e non solo perché i dipendenti, anzi i collaboratori come li chiama Luigina, sono tutti del posto. C’è la collaborazione con l’Ipsia che ha portato l’anno scorso 70 studenti in Erasmus provenienti da Polonia, Turchia, Lituania, Romania e Italia a visitare l’azienda, ma soprattutto ha favorito l’avvio del percorso di Alternanza Scuola-Lavoro curato dall’Anpal. Un percorso che sta dando i suoi frutti.

Lg Sub

Di recente la Lg Sub e l’Istituto Professionale hanno presentato un accordo che non ha precedenti in Molise. L’azienda di Gianluca e Luigina è la prima in regione a stipulare con un alunno di una a scuola molisana, l’Ipsia di Montenero, un contratto di apprendistato. Il ragazzo che ha avuto questa opportunità si chiama Francesco, ha 17 anni e ha la passione per la meccanica di precisione fin da bambino.

Ha voluto fare a tutti i costi lo stage nell’azienda di Gianluca e Luigina, dimostrando in poche settimane di volere e sapere apprendere quanto di solito si imparare in sei mesi. D’estate ha insistito per continuare a lavorare in azienda, così quando si è presentata l’occasione dell’apprendistato non ci sono stati dubbi da parte di nessuno. A partire da febbraio 2020 Francesco inizierà a lavorare due giorni a settimana alla LG Sub, continuando ad andare a scuola nei restanti tre giorni feriali della settimana. Al termine del percorso di apprendistato, per il quale sarà regolarmente retribuito, potrà firmare un contratto a tempo indeterminato con la ditta montenerese.

Lg Sub

Sempre con la scuola montenerese a breve inizierà un’altra collaborazione che porterà Gianluca nelle classi a tenere lezioni per un’ora alla settimana affiancando il professore.

E qui Luigina ammette che c’è un tasto dolente. “Fatichiamo a trovare giovani preparati, dobbiamo prima investire circa tre anni per la formazione. Siamo convinti che la formula per far tornare a essere il nostro Paese fortemente competitivo è la giusta combinazione fra studio e lavoro insieme”.

La Lg Sub è una di quelle aziende nate e cresciute solo grazie al lavoro di chi ha avuto il coraggio di provare. “Siamo persone umili, non abbiamo mai avuto sostegni pubblici. Siamo sempre andati alle fiere di tasca nostra e ci hanno invitato nel 2021 a Orlando, in Florida. I costi sono molto elevati e speriamo tanto anche questa volta di arrivarci solo con le nostre forze”.

Lg Sub

Il suo vuole essere anche un messaggio per i giovani “perché non è vero che non c’è lavoro. Credete in quello che fate, non bisogna per forza lasciare il Molise. Ci piacerebbe dare lavoro ai nostri ragazzi. Quando andiamo nelle fiere, dove incontriamo tantissime persone del mondo della pesca subacquea, ci chiedono da dove veniamo e rimangono stupefatte a sapere che siamo molisani e che una realtà come la nostra non proviene dal Nord Italia ma dal Molise. Ci dicono sempre ‘Siete l’orgoglio molisano’.

Ormai ci conoscono come molisani e siamo orgogliosi di questo, mentre nel Molise pochi sanno cosa sappiamo fare. Invece la nostra regione può emergere, basta parlare sempre di crisi. Vogliamo essere d’esempio a tanti giovani che pensano di lasciare il Molise. Nel nostro caso, dalla grande passione per la pesca di Gianluca, è nato un vero lavoro. Quindi diciamo a tutti i ragazzi: mai arrendersi, credete in quello che fate”.