Bomba sulla città

Terremoto sul Campobasso Calcio, reati societari e fiscali: ci sono indagati

La Guardia di Finanza di Campobasso ha chiuso l'inchiesta partita lo scorso autunno a seguito di alcune segnalazioni. In questi mesi sono stati ricostruiti tutti i movimenti 'sospetti' che hanno portato gli investigatori ad iscrivere nel registro degli indagati almeno quattro persone

Non uno ma più indagati nell’inchiesta della Guardia di Finanza di Campobasso che lo scorso autunno ha avviato un’attività di accertamento sul Campobasso Calcio.

Documenti e atti sono finiti nel mirino delle Fiamme Gialle che in questi mesi hanno condotto una serie di controlli incrociati, che a maggio scorso si sono conclusi. Gli investigatori  hanno relazionato sulle anomalie e le presunte illegittimità emerse sia all’Autorità giudiziaria ma anche all’Autorità sportiva.

E’ un terremoto sportivo e giudiziario per la società rossoblù: si ipotizzano reati societari e fiscali e ingenti spostamenti di somme di denaro con modalità opache. Le compagini societarie e ruoli individuali che hanno condotto gli inquirenti a ricostruire una dinamica complessa di movimenti finanziari. Bocche cucite al Comando di Piazza Palatucci ma  l’unica certezza, al momento, è l’iscrizione nel registro degli indagati di circa quattro persone appartenenti al Campobasso Calcio e sulle quali dovrà esprimersi l’Autorità giudiziaria. Mentre l’autorità sportiva ha già emanato il suo verdetto, e da questo punto di vista non si escludono collegamenti fra l’attività di accertamento degli organismi sportivi e quanto accaduto con l’esclusione dalla Serie C, al di là delle violazioni formali indicate dal Tribunale Amministrativo.

commenta