Il provvedimento

Volevano gettare gasolio sul pesce dei marinai di San Benedetto: nei guai tre pescatori termolesi

La Questura di Ascoli Piceno indaga nei confronti di tre termolesi che hanno già riceduto il divieto di avvicinamento a San Benedetto del Tronto: al casello sono stati fermati con 5 bottiglie piene di nafta. Per la Polizia volevano sabotare i colleghi che avevano interrotto lo sciopero

Tre pescatori di Termoli sono stati beccati dalla polizia mentre arrivavano a San Benedetto del Tronto con l’intento di buttare gasolio sul pesce pescato dalla marineria del posto che aveva interrotto lo sciopero in atto, sabotandone quindi la volontà di tornare al lavoro.

Per questo il questore di Ascoli Piceno Vincenzo Modeo ha emesso tre divieti di avvicinamento a San Benedetto del Tronto nei confronti di altrettanti marinai termolesi. Il fatto è avvenuto la sera di lunedì 6 giugno quando sulla banchina Malfizia di San Benedetto del Tronto si sono presentati circa 50 pescatori provenienti dall’Abruzzo, dal Molise e dalla Puglia con l’intenzione di protestare contro la marineria locale e spingerla a rientrare dall’intento di interrompere lo sciopero contro il caro gasolio.

L’auto con tre pescatori termolesi è stata fermata al casello autostradale di San Benedetto attorno alle 20,30. I tre erano diretti al porto e all’interno del bagagliaio dell’auto avevano 5 bottigliette di acqua da mezzo litro riempite però con gasolio. Il loro piano, secondo la Polizia, era di versare il liquido sulle cassette di pesce scaricate sulla banchina e rendere quindi il prodotto ittico invendibile.

Le indagini proseguono e potrebbero esserci ulteriori provvedimenti nei confronti dei tre che adesso non possono fare rientro a San Benedetto del Tronto per i prossimi tre anni. Quella sera, grazie alle numerose forze dell’ordine sul posto, non si sono registrati i particolari problemi e l’incontro tra le marinerie si è svolto regolarmente.

leggi anche
pescherecci-158697
La decisione
Stop allo sciopero, i marinai tornano in mare. Da martedì pesce fresco
commenta