Guglionesi

Si rinnovano dopo lo stop per pandemia i riti e le liturgie del patrono. Migliaia di presenze

Il 2 giugno la traslazione delle reliquie e la "intronizzazione" in chiesa, oggi la processione e a conclusione il concerto bandistico e i fuochi pirotecnici

Migliaia e migliaia di persone, cittadini guglionesani ma anche visitatori arrivati dai centri vicini, hanno preso parte alla festa di Sant Adamo Abate, patrono di Guglionesi, dove ieri pomeriggio si è svolto l’appuntamento clou sotto il profilo religioso e istituzionale con la traslazione delle reliquie e il carro trainato dai buoi che ha portato il quadro  dalla fonte dedicata al centro del paese. A seguire la cosiddetta “intronizzazione” del Santo in una chiesa gremita all’inverosimile. Il culto di Sant’adamo è molto radicato fra i guglionesani e il rito, tornato dopo due anni di stop imposto dalla pandemia, ha convinto la popolazione a partecipare in massa.

Festa patronale sant'adamo Guglionesi
Festa patronale sant'adamo Guglionesi
Festa patronale sant'adamo Guglionesi
Festa patronale sant'adamo Guglionesi

Come di consueto il sindaco Mario Bellotti ha letto il discorso in pubblico, affiancato da diversi sindaci, dallo stesso presidente del Consiglio regionale Salvatore Micone, dal vescovo Gianfranco De Luca.

Festa patronale sant'adamo Guglionesi
Festa patronale sant'adamo Guglionesi
Festa patronale sant'adamo Guglionesi
Festa patronale sant'adamo Guglionesi

Oggi 3 giugno è la volta della processione che attraverserà le strade del paese, mentre in serata si terrà uno spettacolo di fuochi pirotecnici.

foto di Antonio Carozza

Più informazioni
commenta