Quantcast
Su youtube

‘Le buone pratiche della memoria’, scuola Guglionesi a confronto su Memoriando.tv

Ha varcato i confini regionali la manifestazione dell’Omnicomprensivo di Guglionesi “Il Palcoscenico e la Legalità del Noi” per ricordare le vittime di mafia e del terrorismo, andata in scena presso il Cinema Teatro Fulvio il 23 maggio scorso, in occasione del trentesimo anniversario della strage di Capaci. I docenti Laura Calvano, Antonio Molino, Marianna Zarlenga e la studentessa Tamara Smargiassi, in rappresentanza degli insegnanti e degli alunni coinvolti nell’iniziativa, hanno partecipato alla diretta streaming sul canale Memoriando.Tv “Le buone pratiche della memoria: Guglionesi e Staffolo quando il territorio ricorda i caduti degli anni di piombo e la lotta contro il pensiero mafioso”, promossa dall’Associazione vittime del terrorismo Fratelli Mattei di Roma.

Il Presidente dell’Associazione, Giampaolo Mattei, ha voluto dar spazio all’iniziativa dell’Omnicomprensivo, dopo avervi assistito alla cerimonia ed essere rimasto particolarmente colpito dalla capacità di coinvolgere  un grande numero di ragazzi, molto giovani, su una tematica complessa come la legalità. Il lavoro svolto dall’Istituto di Guglionesi, che ha anche realizzato un corto su Giulio Rivera “Io, Giulio, eroe della mia terra” è stato indicato come esempio di pratiche virtuose – per promuovere in modo efficace i valori della giustizia, della libertà e della legalità-  insieme al primo Muro della memoria realizzato dal comune di Staffolo, in provincia di Ancona, per ricordare le 381 vittime del terrorismo e delle stragi degli anni di piombo.

Alla diretta del 14 giugno scorso, disponibile su Youtube, hanno partecipato Paola Vagliantei, la Presidente dell’Accademia della Legalità nonché Project manager event del Ministero della Difesa; Giovanni Ricci, figlio dell’appuntato dei carabinieri Domenico Ricci membro della scorta dell’on. Aldo Moro e presidente dell’omonima Associazione;  il sindaco di Guglionesi, Mario Bellotti e quello di Staffolo (An) Sauro Ragni, oltre a Esperina e Giulio Rivera, nipoti dell’agente di polizia Giulio Rivera, anche lui vittima della strage di via Fani.

scuola Guglionesi Memoriando.tv

L’apprezzamento dimostrato nei confronti delle iniziative dell’Omnicomprensivo costituisce un’importante gratificazione per docenti e alunni e uno sprono a continuare a percorrere con rinnovato impegno questa strada.

La trasmissione si è conclusa con la proposta, accolta favorevolmente dai due sindaci presenti, di costituire un gemellaggio non solo tra Guglionesi e Staffolo ma anche con gli altri paesi d’origine degli uomini della scorta di Moro, per attuare, in collaborazione con l’Accademia della Legalità, azioni atte a preservare la memoria dei cinque eroi di via Fani.

Più informazioni
commenta