Quantcast
Heroes awards

Gli Usa premiano Maria Teresa Riso, mamma del parà molisano ferito nel 2016

Heroes Awards 2021: il prestigioso riconoscimento attribuito dagli Usa a chi si è distinto in azioni quotidiane, militari, civili e di rilevante interesse pubblico tocca anche quest’anno il Molise.

Filitalia International & Foundation, Filitalia Chapter Bojano e Youth Commission per Molise Noblesse Turismo è Cultura, hanno voluto dare un segnale di continuità al Molise, premiando le eccellenze regionali. Tra i destinatari dell’importante premio figura una donna forte e tenace, Maria Teresa Riso. Nell’elenco dei 9 “eroi”, 3 statunitensi, 5 italiani, 1 venezuelano, c’è quindi anche la nostra regione.

Domani, domenica 5 giugno, la videoconferenza in diretta da Philadelphia, M. Fabrizio & “P. Nestico Center for Language & Culture” 1834 East Passyunk Avenue, Philadelphia PA, 19148 (Home of the History of Italian Immigration Museum), dalle 18 ora italiana, (ore 12.00 di New York), in Italia presso la sede del quotidiano internazionale UMDI – Un Mondo D’Italiani, piazza Giovanni Paolo II, località Terre Longhe, Bojano (Cb), assieme a Centro Studi Agorà, comune di Bojano, Ippocrates, Casa Molise, Aitef Molise, Accademia Musicale Il Pentagramma e altri partner, tra i quali i comuni di San Massimo e Roccamandolfi. Ulteriori collegamenti avranno luogo da Campobasso, Macchia d’Isernia, Isernia e altre località del Molise.

La storia di Sasà, il parà rimasto gravemente ferito in un incidente nel 2016 e quella di sua sua mamma Maria Teresa Riso, , vola oltreoceano. Il chapter di Bojano della Filitalia International, guidato dalla presidente Mina Cappussi, infatti, ha deciso di proporre la coraggiosa mamma molisana tra i candidati dell’edizione 2021 degli Heros Awards, premio destinato a persone che nell’ultimo anno si sono distinte nell’ambito della cultura e del patrimonio italiano o che, come mamma Teresa, hanno dato un contributo significativo all’interno della comunità. A parlarci di Sasà, il Direttore commissione Comunicazione di Filitalia Chapter Bojano, Serena Lastoria.

“La storia di Sasà – spiega Serena – è entrata ormai nel cuore di tutti: il 4 ottobre 2016 Salvatore Forte, caporal maggiore capo scelto presso il 185° reggimento paracadutisti Rao Folgore, è vittima di un terribile incidente presso la caserma in cui lavora a Livorno. Le sue condizioni sembrano disperate e il giovane è costretto a sottoporsi ad un delicato intervento alla testa. Segue una fase di coma e infine l’atteso risveglio. Ma il Sasà di un tempo sembra essere svanito. Da lì inizia un lungo calvario. Mamma Teresa però c’è sempre e continua ad accompagnarlo e ad accudirlo in ogni istante della sua vita. I suoi sfoghi e il suo dolore li riversa in un diario. Decide poi di dare alle stampe quei racconti per l’acquisto di un’auto ‘speciale’ che consenta a Salvatore di uscire e di riappropriarsi, almeno in parte, della sua indipendenza. Una mamma esemplare, dunque, il cui amore dimostrato nei confronti del figlio fa di lei la candidata ideale per l’ambito premio italo-americano”.

“Quest’anno abbiamo voluto candidare una donna – ha aggiunto la presidente Cappussi – perché il coraggio delle donne è stato spesso negato dalla storia. E’ giunto il momento di riconoscere questa forza occulta. Per il prossimo Hero Award punteremo alla Cultura”.

commenta