Quantcast
Dopo il consiglio nazionale

Federico su Di Maio: “Affermazioni false e strumentali, attacco ingiustificato al M5s”

Il deputato M5s Antonio Federico, in linea con quanto affermato in queste ore dal Presidente della Camera Roberto Fico, parla di affermazioni false e strumentali da parte del Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, in queste ore al centro di quella che sembra una infuocata resa dei conti nel MoVimento. C’è stato ieri sera il Consiglio Nazionale del M5s, in subbuglio sulla questione dell’invio di armi all’Ucraina. Sotto la lente c’è, come noto, soprattutto la posizione del Ministro degli Esteri, evidentemente in rotta con tutta l’ala contiana del gruppo politico.

Il clima insomma è teso. Il parlamentare molisano pentastellato, di recente nominato ‘responsabile territoriale’ per la regione Molise, ha così commentato queste ore tribolate. “Il Consiglio nazionale del Movimento 5 Stelle è un organo plurale ed elettivo, che in questi giorni si sta ampliando con i nuovi innesti votati dagli iscritti e dai portavoce locali. È il luogo ove viene discussa e realizzata la linea politica del Movimento in maniera collegiale e aperta come mai in passato”.

Il deputato molisano parte dalle difficoltà innegabili che il M5s sta vivendo, dunque il j’accuse a Di Maio. “Stiamo costruendo una rete sui territori per superare le nostre difficoltà alle elezioni amministrative. Stiamo aprendoci in maniera netta nei confronti di società civile e professioni. Bene, mentre facciamo tutto questo il ministro Di Maio afferma (falsamente e strumentalmente) che il M5S ha posizioni antieuropeiste ed antiatlantiste rispetto al sostegno all’Ucraina aggredita e invasa dalla Russia. Un attacco che non trova fondamento perché è stato proprio il Consiglio nazionale in queste ore a ribadire all’unanimità la nostra posizione all’interno delle storiche alleanze in ambito geopolitico. È evidente che ci sono altre prospettive e altre motivazioni nelle parole di Di Maio che solo il tempo saprà raccontare.

Oggi, però, siamo davvero tutti impegnati – conclude l’onorevole molisano – per sostenere il Paese all’interno del Governo e a ricostruire il Movimento. Francamente non riesco a capire dove lui riesca a trovare il tempo per occuparsi d’altro”.

leggi anche
Federico e Conte
Dopo il crollo alle amministrative
Svolta M5S, arrivano i “responsabili territoriali”: Conte nomina coordinatore Federico
commenta