Quantcast
Dopo le prove a roma

Caos concorso infermieri, i sindacati ai concorrenti: “Nostri avvocati a vostra disposizione per ricorsi”

Dopo le segnalazioni dei concorrenti, Cgil, Cisl e Uil mettono i loro uffici legali a disposizione degli aspiranti infermieri e oss che hanno riferito di disguidi e problemi durante le prove del maxi concorso Asrem. In attesa delle annunciate verifiche le segreterie regionali invitano l'azienda sanitaria a sanzionare per eventuali inadempienze ancora da accertare.

Continua a far discutere il concorso dell’Asrem per infermieri e Oss che si è svolto a Roma il 27 aprile scorso. A soffiare sul fuoco delle polemiche stavolta sono le organizzazioni sindacali che riferiscono di aver ricevuto “numerosissime segnalazioni in merito a forti disguidi avvenuti durante lo svolgimento della prova concorsuale”.

Disguidi che lo stesso direttore generale dell’azienda sanitaria molisana, Oreste Florenzano, non ha negato pur difendendo la bontà dell’esito concorsuale che non sarà pregiudicato dai malfunzionamenti alla rete “non imputabili a noi” come ha detto il giorno successivo al concorso.

Maxi-concorso a Roma, l’Asrem si difende: “Problema rete non imputabile a noi ma verificheremo”

 

Nei racconti riferiti ai sindacalisti dagli aspiranti infermieri e operatori socio-sanitari si parla di “cattivo funzionamento della strumentazione tecnologica, di assenza dell’adeguata vigilanza, propedeutica ad un sereno svolgimento della prova concorsuale e alle pari opportunità di espressione delle competenze dei candidati. Inoltre la gestione dal punto di vista logistico dei tempi e delle esigenze dei concorrenti è stata pressoché carente, parliamo di mancata assistenza a candidate in stato di gravidanza, di difficoltà di utilizzo dei servizi igienici e tanto altro”.

Tutte le segnalazioni sono state sintetizzate in una nota a firma di Antonio Amantini (FP CGIL Molise), Anna Valvona (CISL FP Abruzzo Molise) e Tecla Boccardo (UIL FPL Molise) in cui si stigmatizza il metodo con il quale l’Asrem ha organizzato e svolto questo concorso, chiedendo alla stessa azienda sanitaria di verificare se le procedure utilizzate dalla società specializzata, alla quale è stato dato in gestione lo svolgimento del concorso, fossero quelle adatte.

“Prevedere, in caso di accertamento di inadempienze da parte di detta società, un sistema sanzionatorio per tutte quelle cause che potrebbero aver determinato il confuso svolgimento del concorso e che restituisca dignità ai concorrenti e all’Asrem, soggetto giuridico che ha bandito il concorso”.

I sindacati hanno dato anche disponibilità ai concorrenti “che si sentano lesi nel loro diritto al naturale svolgimento della prova concorsuale” dei propri uffici legali “per le consulenze del caso e, nel caso di accertamento di condizioni di illegittimità, ad eventuali azioni legali. Si rimane comunque in attesa dall’Asrem dei chiarimenti richiesti”.

Chiarimenti che sempre Florenzano ha già detto di voler dare dopo le verifiche dei suoi uffici.

 

leggi anche
concorso fiera roma infermieri oss
La bolgia a roma
Concorso capestro per infermieri e oss molisani. Ore di attesa e connessione in tilt: “Trattati come bestie, un sogno sfumato”
commenta