Quantcast
L'assistenza sanitaria

Assegnati i medici di base in 10 comuni ma gli ambulatori scoperti sono oltre 100

Con i provvedimenti pubblicati lo scorso 17 maggio, sono stati coperti i posti vacanti negli ambulatori di alcuni paesi del Medio e del Basso Molise dove l'assenza del medico di famiglia aveva provocato disagi all'utenza. Il direttore dell'Asrem Florenzano assicura che "saranno operativi in pochissimo tempo"

A Castropignano, col pensionamento del dottor Walter Stefanelli, il medico di base mancava da due anni. A Campodipietra invece ‘solo’ dallo scorso 31 dicembre, come vi abbiamo raccontato a febbraio quando abbiamo raccolto le lamentele degli assistiti privati di un servizio essenziale. I cittadini di questi e di altri otto comuni possono tirare un sospiro di sollievo: sono stati assegnati gli incarichi ad altrettanti medici di continuità assistenziale, come prevedono i provvedimenti firmati dal direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano e pubblicati lo scorso 17 maggio.

Sono tutti incarichi a tempo indeterminato, compreso Castelmauro dove è stato assegnato solo in prima battuta un incarico temporaneo al dottor Gianmarco D’Imperio, poi trasformato in incarico a tempo indeterminato. A Campodipietra arriverà il dottor Giuseppe Di Brino, a Castropignano il dottor Antonio Carovillano. Per restare nell’hinterland campobassano (a cui molti utenti hanno dovuto far riferimento per trovare un sostituto) è stato conferito l’incarico alla dottoressa Erica Campidoglio per l’ambulatorio di Petrella Tifernina, mentre nel ‘minuscolo’ paese di San Biase arriverà il dottor Pasquale Longo. La sede di Civitacampomarano invece sarà coperta dal dottor Paolo di Tomasso. Gli incarichi sono stati conferiti anche in tre centri del Basso Molise: a Portocannone è stata assegnata la dottoressa Giuliana Trione, a Campomarino la dottoressa Maria Sciarretta, la dottoressa Fernanda Florio invece eserciterà a Casacalenda. A Montemitro anche è stato conferito l’incarico: si tratta del dottor Primiano Lombardi, titolare a tempo indeterminato per l’assistenza primaria presso il piccolo comune di origine croata.

Anche a Montefalcone è stato assegnato il nuovo medico di famiglia: è il dottor Enzo Lattanzi.

“Dopo aver conferito loro gli incarichi, saranno operativi in pochissimo tempo”, assicura il direttore generale dell’Asrem Oreste Florenzano. Una buona notizia per le comunità che potranno presto tornare a contare sul medico di famiglia per le esigenze di salute oppure per la prescrizione di farmaci e visite specialiste senza essere per questo costretti a raggiungere in auto il medico di un altro paese. E’ avvenuto in molti casi. Per le persone più anziane e per i disabili tale carenza è stato motivo di enormi difficoltà, come hanno spiegato anche i sindaci di alcuni Comuni a cui la popolazione si era rivolta per chiedere di risolvere il problema.

E oggi l’assegnazione degli incarichi dei medici di famiglia da parte di Asrem non sembra tranquillizzare tutti i primi cittadini che temono le rinunce degli stessi dottori che potrebbero trovare poco ‘conveniente’ raggiungere tutti i giorni un paesino per tenere aperto l’ambulatorio.

Ad ogni modo i nove incarichi assegnati dall’Asrem non risolveranno tutti i problemi: stando all’avviso del direttore generale Florenzano dello scorso 18 febbraio (numero 185) e pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione lo scorso 16 marzo, i posti vacanti sono 117 nei tre distretti di Campobasso, Termoli e Isernia. Sarebbero una ventina i comuni interessati da tale carenza che accomuna il Molise a diverse regioni d’Italia: la medicina di famiglia non sembra attrarre i neo laureati. Al tempo stesso, bisogna fare i conti con i pensionamenti: la Fimmg ha stimato che nell’arco dei prossimi sei anni, in Italia, andranno in pensione più di 35 mila medici di base. Considerando che un dottore di questo tipo gestisce fino a 1.500 pazienti, significa che milioni di cittadini in tutta Italia rimarranno senza medico.

leggi anche
campodipietra
Il caso
Il medico va in pensione e Campodipietra resta senza assistenza. In Molise sono 20 i paesi scoperti
case borgo guglionesi piante
Esplode il caso
1500 cittadini di Guglionesi senza medico di famiglia: assistenza sanitaria a rischio per malati, anziani e disabili
commenta