Quantcast
Termoli

1132 ammessi per soli 10 posti: concorsone per vigili urbani al PalaSabetta. Il clima è già teso

Prova scritta in tre tranche il 14 giugno per rinforzare l'organico della Polizia Municipale. Ma certe candidature fanno storcere il naso

Ben 1132 candidati per soli 10 posti. Arriva all’appuntamento decisivo il concorso per l’assunzione di 10 nuovi agenti di Polizia Municipale a Termoli, un concorso atteso da decenni che è stato molto rallentato dalle restrizioni Covid.

Pubblicato nel gennaio 2020, appena prima dello scoppio della pandemia, il bando ha visto oltre 1.300 candidature e di queste 1.132 sono state ammesse alla prova scritta. Una mole di candidati che arrivano non solo da Termoli e dintorni ma dall’intero Molise e da regioni limitrofe come Puglia, Campania e Abruzzo e in qualche caso persino da altre regioni d’Italia.

Proprio per assicurare uno svolgimento in sicurezza, il Comune di Termoli ha individuato il Palasabetta di via Ischia come luogo idoneo per lo svolgimento della prova scritta. La data prefissata è quella di martedì 14 giugno ma per una migliore esecuzione della prova è stato deciso di suddividerla in tre tranche.

palasabetta palazzetto

Alle 8 sono stati convocati tutti i candidati che vanno dal cognome Abagnale al cognome Diblasio. Alle 11 sarà la volta dei candidati dal cognome Dicapita al cognome Montemitro e infine alle 14 la prova per i candidati dal cognome Morasca a Zurlino. È previsto che dopo la prova scritta la selezione si proceda con una prova teorico pratica e infine con il colloquio orale.

C’è grande attesa quindi per una selezione alla quale parteciperanno anche persone con parentele all’interno delle amministrazioni pubbliche nazionali e locali, il che ha alimentato malumori fra alcuni degli altri partecipanti. Le loro presenze non sono certo vietate ma è chiaro che più di qualcuno abbia notato l’inopportunità di certe candidature.

Non si può fare a meno di notare infatti che fra i 1.132 ammessi ci siano i figli dell’assessore comunale al Bilancio Giuseppe Mottola.

Alla prova del 14 giugno quindi si arriverà con un clima teso, anche perché i 10 posti da vigile urbano a Termoli sono appetiti da tantissime persone che sognano il famoso posto fisso in un organico, quello della Polizia Locale di Termoli, che da anni ha bisogno di rinforzi poiché ormai ridotto all’osso da pensionamenti e trasferimenti.

I vincitori del concorso otterranno un contratto a tempo pieno e indeterminato di agente di Polizia Municipale categoria giuridica C posizione economica C1, quindi con stipendio lordo di poco inferiore ai 1.700 mensili.

commenta