Quantcast
Il post

Uccisa in Lussemburgo, il ristorante ricorda Sonia: “Era un esempio per tutti”

Un messaggio Facebook di cordoglio è stato pubblicato dalla catena di ristorazione Vapiano per la quale lavorava la 46enne di Petacciato uccisa in una violenta rapina la notte di Pasqua. Oggi camera ardente e funerali

Un ricordo di Sonia Di Pinto, la 46enne di Petacciato trovata morta domenica scorsa nel seminterrato del ristorante dove lavorava nel quartiere Kirchberg in Lussemburgo, è stato pubblicato nelle scorse ore sulla pagina Facebook del ristorante ‘Vapiano Luxembourg’, catena di ristorazione italiana per la quale la donna lavorava da tempo.

“Abbiamo tutti profondo dolore e tristezza per aver perso Sonia, membro della famiglia ‘Vapiano’ dal 2014 e del team del nostro ristorante a Kirchberg. La sua tragica scomparsa ci riempie tutti di paura, dolore e ci colpisce nel profondo” così nel messaggio pubblicato dal ristorante dopo la tragica vicenda che ho visto Sonia perdere la vita in una rapina violenta per 3mila euro – stando a quanto emerso finora – da parte di due persone incappucciate, come svelato dal video delle telecamere di sorveglianza. È a quelle due persone che adesso la polizia lussemburghese sarebbe dando la caccia.

“Sonia era entrata a far parte del team di Vapiano  Kirchberg nel 2014 ed era considerata un membro modello del team, la sua professionalità e dedizione erano un esempio per tutti. Piena di coraggio ed estrema gentilezza, la sua attenzione verso i clienti e collaboratori non ha eguali. Cosa dire a chi ha perso una compagna, una figlia, una sorella…parole di sostegno, conforto, rispettoso silenzio, porte chiuse” così prosegue il messaggio.

messaggio fb vapiano

Vapiano aggiunge inoltre che il ristorante lussemburghese rimarrà chiuso almeno per le prossime due settimane. Infine la società esprime emozione e rispetto per la famiglia di Sonia e tutti coloro che le volevano bene. “Non dimenticheremo Sonia, il suo bellissimo sorriso sarà per sempre nei nostri pensieri. Prenderemo iniziative con i membri della squadra per onorarla e ricordarla” conclude il post Facebook.

La salma di Sonia è arrivata a Petacciato nelle scorse ore e stamattina sarà possibile renderle un ultimo saluto nella camera ardente allestita nella palestra della scuola in via Tremiti, anche grazie alla collaborazione della Protezione civile di Petacciato, della quale Sonia era stata fra i primi iscritti offrendo la propria opera di volontariato a lungo. Nel pomeriggio a partire dalle 16 il vescovo della diocesi di Termoli-Larino Gianfranco De Luca celebrerà i funerali sul sagrato della chiesa di San Rocco.

leggi anche
manifesto funebre sonia di pinto
Le indagini
Sonia picchiata e uccisa da due uomini incappucciati: un video mostra la rapina finita in omicidio
parrocchia san rocco petacciato
Esequie fissate alle 16
Sabato l’ultimo saluto a Sonia: camera ardente in palestra, il vescovo celebrerà i funerali
sonia di pinto petacciato lussemburgo
Il tragico episodio in lussemburgo
Fissata l’autopsia sul corpo di Sonia. Il compagno, futuro marito: “Testa fracassata, penso a una rapina”
Funerali Sonia di pinto
Petacciato
Migliaia per salutare Sonia, uccisa in Lussemburgo da 2 rapinatori, “martire innocente della umana stupidità”
commenta