Quantcast
La cronaca

Un rigore di De Filippo a tempo scaduto regala al Termoli il successo a Ururi

Una partita tutta d’un fiato attraverso mille emozioni che hanno accompagnato il numeroso pubblico presente fino al triplice fischio dell’arbitro che ha consegnato la vittoria al Termoli e i 3 conseguenti punti preziosissimi. La vittoria degli adriatici arriva al 91’ grazie al calcio di rigore realizzato da capitan De Filippo. Premiata quindi la tenacia degli ospiti che fino al recupero non hanno mai mollato e si sono portati a casa la vittoria.

Il sintetico del Fiorilli, ancora una volta, si dimostra campo ostico per il Termoli a causa del terreno di gioco ma anche per la squadra locale mai doma e che da vita ad una vera partita fino all’ultimo istante. Finisce così 3-2 per gli ospiti nel primo incontro del girone di ritorno slittato di tre settimane dopo la pausa natalizia e a causa del Covid-19 che si è abbattuto anche sulle società di calcio come non mai. In virtù dei risultati maturati, i giallorossi allungano di un punto sulle dirette antagoniste, l’Olympia Agnonese tiene il passo mentre il Campodipietra cade a Guglionesi.

Mister Esposito presenta subito due dei tre ultimi acquisti. Carnicelli in attacco sulla destra e Carnevale sulla linea dei centrocampisti a sinistra. Caterino arrivato solamente sabato si accomoda in panchina così come Mauro non ancora al meglio della condizione.

La partita appare spigolosa fin dalle prime battute, il primo tiro è del Termoli con un fendente piazzato da Lorusso e parato agevolmente da Silvestri. Al 7’ è invece la volta dell’Ururi che dalla sinistra lascia partire un tiro con Marino che non trova lo specchio della porta. L’Ururi passa però al 16’ con Occhionero che salta un difensore si aggiusta la palla e la mette in porta con un tiro cross che sorprende Riccio leggermente fuori dai pali per il gol dell’1-0. Il Termoli dimostra subito di non mollare, al 20’ Di Lascio dal limite lascia partire un buon destro che si stampa sul palo alla destra della porta difesa da Silvestri, sulla ribattuta è poi sfortunato Carnicelli che la butta sul fondo. Basta però un giro di lancette e gli ospiti giungono al pareggio.

Questa volta la mette in area Lorusso e capitan De Filippo con un guizzo supera Silvestri per il gol dell’1-1. Il Termoli ci crede e al 31’ segna ancora con De Filippo ma l’arbitro Poggi di Forlì sorprende il capitano del Termoli oltre la linea dei difensori dell’Ururi e annulla la marcatura. Al 33’ l’Ururi cerca ancora di sorprendere Riccio fuori dai pali. Questa volta a calciare un pallonetto quasi da centrocampo è Viola ma il portiere del Termoli si distende all’indietro e para agevolmente. Termoli ancora pericoloso al 41’, cross di Lorusso sponda di Carnicelli e battuta in porta di De Filippo con il pallone che esce di poco sul fondo vicino al palo alla destra del portiere di casa. L’ultima occasione dei primi 45’ la crea poi di Lascio su corner di Lorusso. Il centrocampista del Termoli entra in area e colpisce di testa senza gloria.

Nella ripresa Termoli più che concentrato verso l’obiettivo e al 46’ trova subito il raddoppio. Cross in area dalla sinistra per Carnicelli che in area colpisce di testa e supera da due passi Silvestri per il gol dell’1-2 che fa esultare i tifosi ospiti giunti in massa ad Ururi. L’Ururi però non molla e a seguito di un corner al 62’, e di una ribattuta in area, trova il pareggio con Viola che sorprende Riccio con un destro a mezz’altezza per il gol del 2-2.

Esposito a questo punto capisce che è il momento di aumentare la pressione nella fase offensiva del campo, fuori Carnevale e dentro l’attaccante Caterino che si piazza in avanti sulla destra mentre Carnicelli a quel punto guadagna la fascia sinistra. Lo stesso Carnicelli al 72’ prova ad incrociare con un rasoterra dal limite ma la palla si perde di poco sul fondo. Il Termoli continua a spingere e all’85’ il mister gioca anche la carta Mauro che rileva Conte.

L’arbitro concede 5 minuti di recupero e il ritmo non cala fino al 90’ quando Caterino con un ottimo spunto gira in area la sfera che viene toccata con un braccio da La Penna nel tentativo di alleggerire. Per l’arbitro non ci sono dubbi, è calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta capitan De Filippo che la piazza alla destra di Silvestri che si distende e devia la palla che entra però ugualmente in rete per il definitivo 2-3 per il Termoli.

Una vittoria cercata fino alla fine che premia la capolista del torneo. Onore anche all’Ururi che ha dimostrato di crederci e si è dimostrata ancora una volta squadra ostica da battere al Fiorilli. Adesso però si volta subito pagina perché domenica prossima al Cannarsa arriva il Guglionesi vittorioso oggi per 3-0 in casa contro il Campodipietra.

 

AURORA URURI 1924-TERMOLI CALCIO 1920 2-3

AURORA AURURI 1924: Silvestri, Scarati, D’Arienzo, Di Rosa (80’ Campofredano), De Santis, La Penna G., Dragano (66’ Ferramosca), La Penna S., Viola, Marino, Occhionero

All: Pompilio F.

TERMOLI CALCIO 1920: Riccio, Davros (82’ D’Errico), Cecoro, Di Lascio, Visconti, Pesce, Carnicelli, Conte (85’ Mauro), De Filippo, Lorusso, Carnevale (71’ Caterino)

All: Esposito R.

MARCATORI: 16’ Occhionero (AU), 21’ De Filippo (T), 46’ Carnicelli (T), 57’ Viola (AU), 91’ De Filippo (T)

AMMONITI: 23’ Di Lascio (T), 25’ Di Rosa (AU)

ARBITRO: Francesco Poggi di Forlì

GUARDALINEE: Gianluca Farina e Antonio Pio Del Balso di Campobasso

commenta