Quantcast
Tragedia a pozzilli

Non vede la sbarra abbassata, travolta dal treno mentre attraversa il passaggio a livello: muore una 46enne

Tragedia a Pozzilli questa mattina dove una donna di 46 anni è stata travolta e uccisa da un treno sopraggiunto proprio mentre si trovava con la sua auto sui binari. Forse a causa di un riflesso solare non ha notato la barra abbassata. Inutili i soccorsi. Circolazione ferroviaria sospesa fra Roccaravindola e Venafro fino alle 15 e 30 circa, quando la tratta è stata ripristinata

Una donna di 46 anni, Lucia Fantauzzi, residente a Venafro e madre di due bambini, ha perso la vita questa mattina intorno alle 9 e 30 in un tragico incidente avvenuto sui binari della linea ferroviaria Campobasso-Venafro all’altezza di Pozzilli. Il chilometro è 24 + 432 ed è proprio lì che la 46enne al volante di una Peugeot ha attraversato, senza rendersi conto che la sbarra del passaggio a livello era abbassata. È stata travolta da un treno che sopraggiungeva proprio in quel momento e per lei non c’è stato nulla da fare. I soccorsi sono stati inutili e i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

La ricostruzione delle Ferrovie dello Stato conferma quanto anche gli inquirenti, presenti con auto della Polizia e dei Carabinieri sul luogo dell’incidente, avevano riferito nella immediatezza dei fatti. L’auto ha urtato le sbarre abbassate del passaggio a livello fra le stazioni di Roccaravindola e Venafro. La donna, probabilmente accecata da un riverbero  di sole, non si è resa conto che la sbarra era abbassata e si è portata al centro dei binari spingendo l’ostacolo in avanti.

Il treno sopraggiunto non aveva passeggeri a bordo perché non era ancora in servizio commerciale. I primi riscontri hanno verificato che il passaggio a livello e i segnali che ne comunicavano la chiusura permettendone il transito, erano funzionanti regolarmente. La circolazione ferroviaria è ancora sospesa fra Roccaravindola e Venafro in attesa dei rilievi delle autorità competenti, che non sono stati ancora ultimati.

I treni provenienti da Roma Termini e da Napoli sono arrivati solo fino a Venafro ma alle 15 e 30 la tratta è stata ripristinata. Sul posto presenti anche la Polizia Ferroviaria il personale della rete via italiana e di Trenitalia.

Incidente pozzilli

A Venafro molti ricordano ancora un incidente dalla dinamica simile avvenuto 67 anni fa. Ora bisognerà ricostruire la dinamica e capire con certezza come abbia fatto l’auto di questa madre di due bambini a finire sui binari travolgendo la leva del passaggio a livello. Il macchinista del treno ha anche tentato di frenare ma non ha potuto evitare l’impatto che è stato inevitabilmente violento e fatale.

 

 

commenta